Varese

Varese, San Martino dona il mantello al povero. Tanti applausi in piazza

Il taglio del mantello

Il taglio del mantello

Nonostante il meteo inclemente, freddo e qualche goccia di pioggia, si è svolta oggi la sacra rappresentazione del taglio del mantello da parte di San Martino, che lo dona al povero. Davanti alla chiesetta, che in questi due giorni è stata visitata ininterrottamente dai varesini, attorno alle 16 è giunto il corteo, aperto dal Corpo musicale “Libertà” della Rasa, formato da una ventina di figuranti a piedi e a cavallo.

Annunciato dal Cavalier Bifulco, speaker della manifestazione, il corteo è giunto in piazza Cacciatori delle Alpi, a fianco del tribunale, scortato dagli Angeli Urbani coordinati da Walter Piazza.

Il cavaliere che rappresentava San Martino si è fermato all’altezza della chiesa, raggiunto dal povero, che si è avvicinato al cavallo. A questo punto, il cavaliere, circondato dai cinturioni romani, ha donato al povero un lembo del mantello, simbolo di generosità e solidarietà. A questo punto un inno si è levato nella piazza e la rappresentazione è stata salutata da un applauso.

Al termine del corteo, è partita la preparazione di un altro evento molto atteso: la Risottata Benefica, che è stata annunciata dalle grandi pentole messe sul fuoco e il cui ricavato è destinato a sostenere le iniziative di solidarietà in città. Un evento che è stato salutato dalle parole di ringraziamento del sindaco Davide Galimberti e del prevosto monsignor Luigi Panighetti.

12 novembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs