Varese

Varese, In Commissione sì alla tassa di soggiorno. Servirà a rilanciare il turismo

comune vareseCommissione congiunta, Affari produttivi e Bilancio, ieri sera, per esaminare la tassa di soggiorno, il provvedimento che, dopo questo passaggio, approderà nell’aula del Consiglio comunale.

Semaforo verde delle due Commissioni, con il voto contrario della Lega Nord e l’astensione di Forza Italia e del Gruppo Misto.

Dapprima Ivana Perusin, assessore alle Attività Produttive, ha relazionato in Commissione sui due incontri con le associazioni di categoria, Aime, Confesercenti, Ascom, Federalberghi e B&B. Dagli incontri esce il profilo di una tassa di scopo da utilizzare per il sostegno e il rilancio della promozione turistica, ma con le associazioni che esprimono perplessità e contrarietà. Negli incontri, tra l’altro, si fa notare che tale imposta, che è stata accantonata dall’89, mentre prima già esisteva, comporta anche costi di gestione a carico degli operatori del settore, che diventano, “agenti contabili” in favore del Comune.

Con l’assessore al Bilancio Buzzetti, successivamente, la discussione si concentra sul regolamento della tassa. La tassa, nel corso della discussione perde il carattere di essere finalizzata al Campo dei Fiori, come inizialmente era stato dichiarato, ma si conferma tassa di scopo a favore di cultura e turismo in città.

In Commissione Bilancio si registra la contrarietà della Lega Nord, che con Carlo Piatti, che segnala il rischio che i turisti scelgano di pernottare in Comuni vicini dove bob c’è questa tassa, e il Pd Luca Conte, presidente della Commissione, che ribadisce come “le aliquote sono competenza della Giunta in fase di bilancio e non possono essere previste nel regolamento”.  Interviene anche Stefano Malerba, che ribadisce che si deve trattare di “risorse aggiuntive” a ciò che è stato già stanziato per i settori cultura e turismo.

L’assessore Buzzetti ribadisce che, secondo proiezioni sulla base delle presenze turistiche in città, il gettito dovrebbe aggirarsi attorno ai 500mila euro. Al voto delle due Commissioni, la proposta, come si è detto, passa e per essa si apre la porta del Consiglio comunale.

9 novembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs