Varese

Varese, Celebrazione 4 Novembre: grazie a chi si è impegnato contro le fiamme

DSC00388Questa mattina è stata celebrata la ricorrenza del 4 Novembre, data della vittoria italiana nella Prima guerra mondiale. Una data significativa della nostra storia nazionale, che da qualche anno il Prefetto di Varese, Giorgio Zanzi, ha deciso di celebrare con particolare forza. Anche quest’anno si sono svolti i vari momenti: dapprima la deposizione della corona all’Arco Mera, poi un lungo corteo di autorità, rappresentanti delle forze armate e delle forze dell’ordine, sindaci e  amministratori locali.

Momento finale in piazza Repubblica, con l’Alzabandiera, la deposizione di una corona al Monumento dei Caduti e i dicsorsi ufficiali delle autorità. Ad accompagnare la manifestazione la Fanfara dei Bersaglieri di Lonate Pozzolo e la Banda musicale Verdi di Capolago.

Prima degli interventi delle autorità – cosa che è accaduta per la prima volta – il prevosto di Varese, monsignor Luigi Panighetti, ha benedetto le corone ai piedi del monumento del Butti.

E’ quindi intervenuto il sindaco di Varese, Davide Galimberti, che ha ringraziato tutti coloro che, negli ultimi giorni, si sono impegnati per contrastare e spegnere le fiamme al Campo dei Fiori. “In questi giorni – ha rimarcato Galimberti – si è sentito forte il senso della comunità”. Ha chiuso gli interventi il Prefetto Zanzi, che ha ricordato l’importanza della Prima guerra mondiale nel ricordo dei tanti paesi del territorio, dove si trovano cippi che fanno memoria dei caduti. Zanzi ha anche sottolineato come l’Unità nella nostra storia si allaccia alla Nazione in modo indissolubile, una realtà chiama l’altra.

Al termine dell’evento, la Fanfara dei Bersaglieri si è esibita anche in piazza Monte Grappa.

4 novembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Celebrazione 4 Novembre: grazie a chi si è impegnato contro le fiamme

  1. R.Gervasini il 5 novembre 2017, ore 09:15

    Grazie al Prefetto Zanzi e al Sindaco Galimberti. Non abbiamo rischiato di sentire suonare la Vispa Teresa invece d ell Inno di Mameli come nel 2011. Però visto che il 4 novembre del 1918 e finita la guerra la parola RISORGIMENTO non l ha pronunciata NESSUNO. Si è compiuta quel giorno l Unità partita coi moti Carbonari almeno 200 anni fa. Mazzini? Garibaldi? Ciro Menotti? Pellico? Maroncelli? Orsini? La Repubblica Romana? Arabo

Rispondi

 
 
kaiser jobs