Lavena Ponte Tresa

Lavena Ponte Tresa, Prosegue la mostra itinerante del Circolo degli Artisti

IMG-20171018-WA0005Lo scorso 15 ottobre è stata inaugurata a Lavena Ponte Tresa la mostra del Circolo degli Artisti di Varese “Il fascino discreto di una provincia chiamata “di Varese”, un evento di particolare importanza per la promozione turistica del territorio. La mostra è all’interno dell’Antica Rimessa del Tram in Via Ungheria 2 (lungolago) .

Resterà aperta fino al 3 dicembre 2017 con i seguenti orari, Giovedì e Venerdì 15.00-19.00 Sabato e Domenica 10.00-12.30 / 15.00-19.00, per informazioni: circolodegliartistivarese@gmail.com.

A sinistra l’inaugurazione della mostra.

Questo evento è stato concepito dal Comitato Culturale del JRC di Ispra e organizzato dal Circolo degli Artisti di Varese insieme alla Provincia, alla Fondazione Comunitaria del Varesotto ed alla Società Storica Varesina.

In occasione dell’apertura della esposizione, sono intervenute le autorità locali e provinciali, nelle persone del sindaco di Lavena Ponte Tresa, Massimo Mastromarino, dell’assessore alla cultura ,Valentina Boniotto , del vice presidente della Provincia di Varese, Marco Magrini, del consigliere della Società Storica Varesina, Giampiero Buzzi, del presidente del Circolo degli Artisti, Antonio Bandirali e del presidente onorario, Ferruccio Zuccaro.

Tutte le personalità presenti si sono espresse con entusiasmo ed approvazione nei confronti dell’evento, accogliendolo come inizio di un percorso incentivante per favorire un turismo sostenibile fatto anche di arte e cultura.

Questa mostra, scaturita da una idea del presidente del Circolo, Antonio Bandirali , e’ una realizzazione particolare, in quanto itinerante con una durata biennale, considerato che andrà a coprire anche il prossimo anno,con tappe successive in città significative, quali Castellanza, Busto Arsizio, Laveno Mombello, Besozzo, Gavirate e Varese.

L’iniziativa ha preso spunto sia dall’Unesco, che ha dichiarato il 2017 anno internazionale del turismo sostenibile, che dalla Regione Lombardia, che considera il 2017 anno della cultura lombarda. Il Parlamento Europeo, inoltre, su proposta della Commissione, ha dichiarato il 2018 anno della cultura Europea.

Ciascun artista coinvolto, attraverso la propria capacità espressiva, ha voluto rappresentare e così far conoscere, aspetti , scorci incantevoli e culturalmente degni di nota di vari comuni conosciuti e meno conosciuti, proponendo in taluni casi installazioni scultoree, proposte per murales, affreschi, bassorilievi e rotonde stradali.

In tale occasione sono state esposte anche opere di pittori celebri del 900 italiano che con le loro tele hanno dato lustro al territorio della provincia.

L’evento è dedicato a valorizzare i luoghi storici e naturalistici della Provincia di Varese e testimonierà quanto l’importanza di avere memoria del proprio passato può rappresentare anche una chiave di arricchimento per il nostro futuro.

Tutto questo grande lavoro , illustrato da 81 artisti di varie estrazioni rappresentative, è racchiuso nel volume di 175 pagine arricchito dalla prefazione del prof. Giuseppe Armocida e dai contributi, del presidente della Fondazione Comunitaria del Varesotto, dott. Maurizio Ampollini, del presidente della Provincia dott. Gunnar Vincenzi, dei sindaci delle città dove saranno ospitate le mostre e del presidente del Comitato Culturale del CCR di Ispra, dott.ing. Yves Crutzen. Il tomo inoltre è stato curato dal comitato direttivo del Circolo degli Artisti di Varese e stampato dalla Tipografica Varese.

Il Circolo degli Artisti ha accuratamente realizzato il volume per tale occasione, per distribuirlo al pubblico, in modo che, chi fosse interessato, possa avere l’opportunità di andare a scoprire, in qualsivoglia momento, la molteplicità delle bellezze storiche e paesaggistiche della provincia di Varese attraverso una lettura leggera e coinvolgente, accompagnata dalla espressione artistica in ogni sua forma.

31 ottobre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs