Varese

Varese, Possiamo fidarci dei nostri sensi? Conferenza della Società Schiaparelli

Un'immagine di Escher

Un’immagine di Escher

Venerdì sera 27 ottobre, presso il Salone Estense del Comune di Varese, si terrà una delle conferenze del ciclo “Tra cielo e Terra” organizzato dalla Società Astronomica “G.V. Schiaparelli”.

Tema della serata sarà: “Vero o verosimile: possiamo fidarci dei nostri sensi ?” Relatore sarà il dott. Vanni Belli, presidente dell’Associazione e divulgatore scientifico. Il tema è incentrato sulla realtà e sulla sua percezione da parte di ciascuno. Questi due punti di vista più spesso di quanto pensiamo non corrispondono.

La ragione di questa divergenza ha origine nella ambiguità di alcune immagini, accentuata dal punto di vista dell’osservatore, e nella interpretazione delle stesse da parte della nostra mente, sviata da nostre precedenti esperienze, modelli interpretativi e preconcetti. Siamo talmente abituati a questo che è difficile rendersene conto e ciò porta a compromissioni della nostra oggettività e della fondatezza delle nostre impressioni, con equivoci nella vita quotidiana.

Il caso è poi particolarmente grave nel caso di testimonianze con valore legale, per cui appoggiarsi solo a testimonianze oculari può portare anche a clamorosi errori giudiziari. Non solo dunque nelle ricerche scientifiche è importante distinguere il reale dall’apparente, ma soprattutto è importante per ognuno di noi essere consapevole che la realtà non è sempre come ci appare o come ci viene descritta, cosa ben nota a chi si interessa di pubblicità o di relazioni pubbliche, per cui dobbiamo imparare ad essere critici ed attenti alle nostre sensazioni.

Alcuni artisti hanno fatto uso di questi paradossi con effetti rilevanti, dai quadri a trompe l’oeil anche di grandi dimensioni, con risultati affascinanti. Una carrellata di immagini e paradossi visivi servirà ad illustrare ed esemplificare alcuni delle più evidenti e note distorsioni della nostra percezione visiva del reale, rendendoci consapevoli dei rischi di giudizi frettolosi.

Venerdì sera 27 ottobre, presso il Salone Estense del Comune di Varese, si terrà una delle
conferenze del ciclo “Tra cielo e Terra” organizzato dalla Società Astronomica “G.V. Schiaparelli”.
Tema della serata sarà: “Vero o verosimile: possiamo fidarci dei nostri sensi ?” Relatore sarà il dott.
Vanni Belli, presidente dell’Associazione e divulgatore scientifico. Il tema è incentrato sulla realtà e
sulla sua percezione da parte di ciascuno. Questi due punti di vista più spesso di quanto pensiamo
non corrispondono. La ragione di questa divergenza ha origine nella ambiguità di alcune immagini,
accentuata dal punto di vista dell'osservatore, e nella interpretazione delle stesse da parte della
nostra mente, sviata da nostre precedenti esperienze, modelli interpretativi e preconcetti. Siamo
talmente abituati a questo che è difficile rendersene conto e ciò porta a compromissioni della nostra
oggettività e della fondatezza delle nostre impressioni,  con equivoci nella vita quotidiana. Il caso è
poi particolarmente grave nel caso di testimonianze con valore legale, per cui appoggiarsi solo a
testimonianze oculari può portare anche a clamorosi errori giudiziari.Non solo dunque nelle
ricerche scientifiche è importante distinguere il reale dall'apparente, ma soprattutto è importante per
ognuno di noi essere consapevole che la realtà non è sempre come ci appare o come ci viene
descritta, cosa ben nota a chi si interessa di pubblicità o di relazioni pubbliche, per cui dobbiamo
imparare ad essere critici ed attenti alle nostre sensazioni. Alcuni artisti hanno fatto uso di questi
paradossi con effetti rilevanti, dai quadri a trompe l’oeil anche di grandi dimensioni, con risultati
affascinanti. Una carrellata di immagini e paradossi visivi servirà ad illustrare ed esemplificare
alcuni delle più evidenti e note distorsioni della nostra percezione visiva del reale, rendendoci
consapevoli dei rischi di giudizi frettolosi.

25 ottobre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs