Varese

Varese, Corteo centrodestra, il sindaco Galimberti: grave l’odio di quella piazza

Il sindaco Davide Galimberti

Il sindaco Davide Galimberti

“Al netto dei numeri, oggi abbiamo avuto la conferma che questa opposizione non rappresenta più Varese”.Caustico il commento del sindaco Davide Galimberti, invitato dal corteo del centrodestra del pomeriggio a farsi da parte.

Continua Galimberti: “Il mio confronto con i cittadini è quotidiano e la discussione con tutte le parti non si è mai interrotta. Oggi la stragrande maggioranza di Varese ci ha invece detto, ancora una volta, di andare avanti con la nostra azione fatta di un progetto serio per la città e di proseguire con il forte impegno per far ripartire la nostra bella Varese”.

“Ci tocca constatare di nuovo – dichiara il primo cittadino – che oggi chi era in manifestazione ha un chiaro fine politico e poco interesse per il bene della città. Gli esponenti politici presenti oggi stanno proseguendo con una campagna elettorale infinita non avendo ancora digerito la sconfitta elettorale, giorno in cui la maggioranza della città – decine di migliaia di cittadini e non  duecento – ha detto basta ai disastri e all’immobilismo di quelli che hanno governato per un quarto di secolo.

Trovo inoltre molto grave il livello di odio, espresso per esempio da uno striscione molto evidente, che ha caratterizzato una piazza guidata da esponenti politici del centro destra, per giunta gli stessi che un anno fa i varesini hanno bocciato sonoramente per i 25 anni di fallimenti”.

21 ottobre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Corteo centrodestra, il sindaco Galimberti: grave l’odio di quella piazza

  1. Tiziano A Bravi il 21 ottobre 2017, ore 21:05

    Davide andiamo avanti ……

Rispondi