Varese

Varese, Terminato il grande murale di Peduto “Contro l’indifferenza”

Il murale di Marco Peduto "Contro l'indifferenza"

Il murale di Marco Peduto “Contro l’indifferenza”

L’opera troneggia oggi sul grande muro dell’Enaip. E’ stato terminato il murale realizzato da Marco Peduto, giovane pittore milanese, dal titolo “Contro l’indifferenza”.

Colori vivaci, messaggio sociale che indica chi vive ai margini, i soggetti più deboli, invocando attenzione e rispetto. Il grande murale, di 16 x 6 metri, è stato promosso dallo Spazio Lavit, dove peraltro è in corso la personale dell’artista dal titolo “Nudo e Crudo”. Main sponsor Allianz di Varese (la personale di Peduto si concluderà sabato 28 ottobre).

Il murale di Peduto ha come soggetto una crocifissione ai tempi dell’antica Roma (con un omaggio al Cristo giallo di Gauguin), con la folla che accusa e colpisce il più debole. Nella massa viene meno la responsabilità morale dell’individuo e si perde facilmente il valore di ogni singolo uomo, che è invece un essere umano unico e irripetibile, abitante del mondo e della storia.

Un’opera di grande interesse, spesso meta di studenti ed insegnanti dell’Enaip, che incontrano l’artista e riflettono insieme a lui sulla sua arte.

 

 

 

 

 

Nei giorni precedenti l’inaugurazione l’artista comincerà, esternamente alla galleria, un grande murales di 16×6 metri “Contro l’indifferenza”. In questo lavoro, che ha come soggetto una crocifissione ai tempi dell’antica Roma, l’artista riflette sull’atteggiamento manzoniano della folla che accusa e colpisce sempre il più debole. Nella massa purtroppo viene meno la responsabilità morale dell’individuo e si perde facilmente il valore di ogni singolo uomo, che è invece un essere umano unico e irripetibile, abitante del mondo e della storia.

 

14 ottobre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs