Varese

Varese, Un piccolo esercito di volontari in Comune. Sono i 35 giovani del servizio civile

I ragazzi del servizio civile insieme all'assessore ai Giovani, Francesca Strazzi

I ragazzi del servizio civile insieme all’assessore ai Giovani, Francesca Strazzi

Si sono presentati puntuali questa mattina a Palazzo Estense i 35 giovani, tra i 18 e i 28 anni, che da oggi svolgeranno un anno di servizio civile presso uffici e servizi del Comune di Varese. Erano settanta le domande giunte, ragazzi e ragazze da impegnare sugli otto progetti del Comune.

A fare gli onori di casa è stata l’assessore ai Giovani, Francesca Strazzi, che ha ricordato l’importanza di un’esperienza del genere nella storia del nostro Paese: “Ciò che ha unito l’Italia – ha detto l’assessore – è stata la leva obbligatoria. I tempi sono cambiati e ora è possibile dare il proprio contributo con il servizio civile”.

L’assessore, affiancata da Leto Barone e Marco Minimo, ha continuato: “Occorrono tre elementi indispensabili per svolgere il servizio civile: motivazione, umiltà e passione”.

I ragazzi e le ragazze per la maggior parte sono residenti a Varese, ma non mancano due ragazze provenienti da Como, con diversi percorsi scoalstici di provenienza: diploma di maturità e laurea magistrale. Dovranno frequentare corsi di formazione (per un paio di mesi da oggi) e avranno un’indennità mensile di 433,80 euro nel corso del servizio. Un piccolo esercito di volontari che, nei prossimi giorni, si impegnerà su diversi fronti nel settore socio-assistenziale, nel settore educativo e nel settore culturale.

11 ottobre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi