Varese

Varese, In 400 a seguire il Barone di Calvino letto da Lella Costa ai Giardini

L'attrice Lella Costa ai Giardini Estensi

L’attrice Lella Costa ai Giardini Estensi

Non poteva esserci inizio più azzeccato, per il festival Nature Urbane in corso a Varese, della lettura di un capolavoro della letteratura italiana come Il Barone Rampante di Italo Calvino, pagine ricche di storie e di storia che narrano la vita di Cosimo Piovasco di Rondò, il barone che decide, come atto di insubordinazione al padre, di salire su un albero, da cui non scenderà per tutta la vita.

In un angolo dei Giardini Estensi, ben coreogfrafati grazie a lampade illuminate, una scala, una corda, un lampadario, è iniziata questa maratona calviniana, che perfettamente si allinea con il tema del festival varesino. Una lettura incominciata oggi con una vera beniamina del pubblico, Lella Costa, che ha dato lettura dei primi due capitoli del romanzo, il primo dedicato alla famiglia del barone e il secondo all’incontro tra Cosimo e la bionda Violante (Viola) d’Ondariva.

Nei prossimi giorni del festival, la lettura del romanzo sarà affidata ad altri interpreti di vaglia della scena italiana.

In pochi minuti le sedie disponibili sono state occupate e almeno altrettante persone si sono presentate per seguire in piedi il racconto di Lella Costa. “Un successo inaspettato – commenta il sindaco Galimberti -, e si può dire che al di là dei numeri, questo festival lascia il segno nelle abitudini”. Circa 400 varesini hanno così assistito alla splendida lettura dell’attrice milanese, che ha narrato le avventure di Cosimo, in un angolo dei Giardini che è parso un vero e proprio palcoscenico naturale.

Al termine un lungo applauso ha espresso il favore del pubblico, rivolto alla Costa illuminata nel buio della sera. E così, dopo il Sacro Monte, Varese ha trovato, questo pomeriggio, un secondo teatro a cielo aperto in cui ascoltare teatro vero, di qualità.

 

 

 

 

29 settembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs