Varese

Varese, I teatri mai nati e mai risorti, dibattito tra Zappalà e Belli in Biblioteca

Il Teatro Sociale di Varese

Il Teatro Sociale di Varese

Giovedì 28 settembre alle ore 18, presso la Biblioteca Civica, in Via Sacco, si terrà la presentazione del libro di Giovanni Zappalà «Varese: I teatri mai nati. I teatri mai risorti», pubblicato da Pietro Macchione Editore.

A dialogare con l’autore del volume sarà il giornalista e umanista Bruno Belli, già curatore a Villa Mirabello di una mostra sul Teatro Sociale e direttore di Thea, periodico legato al Teatro di piazza Repubblica.

Si tratta di una conversazione con l’autore che punta sull’attualità di un tema ancora aperto per l’intera città, proprio in relazione ai preventivati lavori che dovranno riguardare Piazza Repubblica.

26 settembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti a “Varese, I teatri mai nati e mai risorti, dibattito tra Zappalà e Belli in Biblioteca

  1. Bruno Belli il 29 settembre 2017, ore 17:12

    Mi permetto di riferire che la serata di ieri è stata molto interessante.
    Giovanni Zappalà ha posto anche gravi questioni sul tavolo, senza peli sulla lingua, del resto come fa nel volume stesso, di fronte ad un pubblico attento e molto numeroso convenuto per l’occasione, tanto che alcune persone stavano in piedi nel fondo.

    Lo scrivo perchè, purtroppo, non era presente un solo giornalista varesino, anche delle redazioni che hanno in carico più persone.

    Ma i problemi dell’ambito culturale interessano ancora qualcuno o si preferisce fermarsi sempre alla superficie rinfrescata sotto alla quale stanno comunque gravi danni?

    Ah, già, la cultura OGGI si fa con le scritte biodegradabili sui marciapiedi…

  2. Giovanni Zappalà il 1 ottobre 2017, ore 02:02

    Per l’occasione avevo portato una maxi riproduzione dello studio riguardante la riqualificazione della piazza Repubblica, tanto discussa durante il periodo delle elezioni. E’ la stessa che compare nel libro, ma riprodotta a colori, che I presenti hanno caldeggiato e condiviso. A loro tutti rivolgo il mio più sincero ringraziamento per accettato l’invito.

  3. Bruno Belli il 1 ottobre 2017, ore 16:53

    Sì, vero, Giovanni. Nonostante gli inviti inoltrati, però, non era presente, alcun esponente della Giunta o del Consiglio Comunale…non uno.
    L’interesse verso certi argomenti e problemi che mostrarono i Varesini nel settembre 1953 quando abbatterono il teatro. Nullo.
    Questo nonostante i lai degli uni od i proclami degli altri.
    Quanto a maturità socio culturale, siamo esattamente come nel settembre 1953. Punto

  4. Giovanni Zappalà il 3 ottobre 2017, ore 19:17

    Non vorrei aggiungere ‘Tanto rumore per nulla’, ma purtroppo non posso negare l’evidente.
    E ciò mi dispiace. Personalmente, constatata l’ottima affluenza del pubblico, mi ritengo soddisfatto.

Rispondi

 
 
kaiser jobs