Varese

Varese, Sgombero tendopoli in stazione, Rivoluzione Cristiana critica il Comune

Degrado in stazione

Degrado in stazione

Interviene la direzione nazionale di Rivoluzione Cristiana sul caso dei disagiati della stazione di Varese, e lo fa con il suo responsabile di zona Gesuito Gennaro che dichiara: “trovo stucchevoli le parole del Sindaco Davide Galimberti e del responsabile della comunicazione del PD Pino Toscano che, riguardo lo sgombero della tendopoli della stazione, sostengono di aver risolto il caso disagiati, procedendo in silenzio e senza scalpore mediatico, a differenza di chi protestando platealmente, e partecipando al sit-in organizzato da confconsumatori ha voluto strumentalizzare il grave disagio dei disperati della stazione.

Sento il dovere invece, di sostenere esattamente il contrario, la segreteria provinciale di Rivoluzione Cristiana Varese infatti, da tempo è impegnata nel monitorare il grave problema sociale, e lo ha fatto attraverso comunicati all’amministrazione, e presentando (chiedendo di presentare) un progetto che a dire di molti è interessante, ma che di fatto questa giunta non ha voluto prendere neanche in considerazione.

Oggi il sindaco Galimberti e il gruppo PD mostrano lo sgombero come trofeo di una vittoria annunciata, ma noi riteniamo opportuno sottolineare che più che una vittoria, si tratta di una umiliante sconfitta, tenendo presente che oggi quei disperati vagano per la città in ricerca di un luogo dove poter dormire mentre l’obiettivo di Rivoluzione Cristiana, volgeva più alla ricerca di una soluzione dignitosa per queste persone, e non uno sgombero forzato. Ora il Sindaco ci dica dove sono state collocate queste persone, e come intende risolvere il problema visto l’imminente arrivo della stagione fredda.

Gennaro Gesuito – Direzione Nazionale  Rivoluzione Cristiana

13 settembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs