Varese

Varese, Trenta agenti di Polizia locale all’entrata e uscita da scuola

polizia localeDomani sarà il primo giorno di scuola per la maggior parte degli alunni di Varese. Questa mattina l’anno scolastico è iniziato per alcune scuole ma la maggior parte dei ragazzi sarà domani tra i banchi di scuola dopo le vacanze estive.

La Polizia locale di Varese sarà in campo da domani, insieme ai volontari “Amico Vigile” che nelle scorse settimane hanno risposto al bando del Comune di Varese, per aiutare genitori e bambini nell’importante momento dell’entrata e uscita da scuola.

Agenti in strada dunque già dalle prime ore del mattino per regolare il traffico e consentire un accesso sicuro alle migliaia di studenti che da domani inizieranno l’anno scolastico.

Saranno circa 30 gli agenti coinvolti che saranno al fianco dei cittadini, genitori e alunni. Polizia locale che quindi sarà nei vari quartieri e dopo aver svolto il servizio per l’entrata nelle scuole proseguirà le operazioni di presidio nei vari rioni di Varese confermando il progetto del vigile di quartiere.

“Gli agenti della Polizia locale saranno come sempre al fianco dei cittadini e dei nostri ragazzi per garantire la sicurezza e la tranquillità nei momenti dell’entrata a scuola – dichiara il vicesindaco Daniele Zanzi – Insieme a loro ci saranno i volontari che ringraziamo per la loro disponibilità in favore della comunità varesina e dei nostri ragazzi”.

11 settembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti a “Varese, Trenta agenti di Polizia locale all’entrata e uscita da scuola

  1. mammadisgustata il 12 settembre 2017, ore 10:17

    i 30 agenti promessi non si sono visti e il servizio garantito purtroppo è risultato un solo e semplice comunicato, creando disagi e pericolo per tutti i bambini che oggi entusiasti del loro primo giorno di scuola si sono trovati davanti ad una vera e propria lotta alla sopravvivenza per entrarci.
    Contattato il comando di Polizia Locale, i vigili hanno liquidato dicendo che non sono organizzati e non hanno i numeri per coprire il servizio.
    La domanda che nasce spontanea è, per quale ragione non si hanno i numeri per garantire un servizio di pubblica utilità e sicurezza, ma per assumere 4 nuove figure (ausiliari del traffico) per dare multe il modo si trova?

  2. Martone il 12 settembre 2017, ore 17:45

    Se cosi’ fosse e non c’e’ motivo di dubitare delle parole della signora che si firma mamma disgustata, bisognerebbe chiederne conto all’assessore nonche’ vice sindaco di questa grave mancanza,si e’ derogato nel garantire la sicurezza e la tranquilla entrata nelle aule scolastiche Altro che a fianco dei cittadini,chi di dovere dovrebbe dare dettagliate spiegazioni su operazioni di solo marketing mediatico

  3. clotilde rossi il 12 settembre 2017, ore 18:05

    Incredibile…. dopo la sviolinata sulla vicinanza dei Vigili ai bisogni dei cittadini da parte dell’assessore Zanzi alla prima occasione di mostrarsi tali hanno liquidato la questione con la mancanza di personale. L’importante che ora non salti fuori che bisogna assumerne un certo numero per sostituire i nonni davanti alle scuole, ma tutto puo’ essere ormai.

  4. Emiliano il 13 settembre 2017, ore 13:09

    Strano, molto strano che stavolta i vigili non siano usciti con la solita manfrina “Deve pensarci la polizia”.

Rispondi