Varese

Varese, Grande successo per il Teatro dei Burattini al Camponovo

chiccocolomboSi è conclusa domenica 27 Agosto 2017 l’esposizione “Le Mani che Muovono i Sogni” organizzata dal Teatro dei Burattini di Varese, da Arteatro e dalla Location Camponovo del Sacro Monte che ha ospitato la mostra e tutte le attività ad essa collegate.
Con grande soddisfazione degli organizzatori, più di 2900 persone hanno visitato la mostra ed apprezzato i quasi quarant’anni di lavoro del Teatro dei Burattini di Varese. Sono stati esposti burattini, baracche e teatrini, scenografie, figure teatrali che hanno raccontato alcuni spettacoli prodotti dalla compagnia dal 1978 al 2017.
Dal teatro tradizionale dei burattini con le teste di legno ai micro teatri da tavolo fatti di carta e di cartone, il percorso artistico e lo sviluppo del cammino creativo del Teatro dei Burattini di Varese, hanno incantato sia gli adulti sia i numerosi bambini saliti a piedi, in auto e spesso in funicolare sino al Sacro Monte.
Un grande contributo alla buona riuscita qualitativa della mostra è stata la possibilità di creare istallazioni molto suggestive grazie ai luoghi della Location Camponovo che hanno permesso di dare vita ad un binomio, materiali – luogo, magico e fortemente evocativo dei “SOGNI” che si sono potuti “MUOVERE” in un luogo veramente unico e di valore coerente col sito UNESCO di Santa Maria del Monte.
Si è registrata una grande partecipazione delle famiglie, sia della città che delle provincie limitrofe, anche alle attività di animazione e di spettacolo collegate all’ esposizione durante i week-end. Sino all’’ultima Domenica è stato alto anche l’afflusso turistico in visita alla mostra.
Molti spettatori hanno assistito agli spettacoli presentati da Betty Colombo presso il salone della Location Camponovo durante le tre settimane di attività.
Con questa esposizione il Teatro dei Burattini di Varese ha mostrato solo il 25% dei materiali del proprio patrimonio quarantennale dando comunque un’idea della qualità del proprio fondo artistico che potrebbe trovare casa nella città di Varese grazie ad un nuovo progetto artistico-culturale condiviso con il Comune di Varese: “La Casa dei Burattini in Città” a Varese.
“Le mani che muovono i sogni” è un progetto che, con le sue attività espositive, di spettacolo e di animazione laboratoriale, dal 5 al 27 Agosto 2017, è stato prodotto interamente dal Teatro dei Burattini di Varese e dalla Location Camponovo del Sacro Monte di Varese. Nessuno ha voluto (o potuto!) finanziarlo.
Ora ci auguriamo che, visto l’’indiscusso successo, in futuro ci siano maggiori attenzione e sensibilità da parte di chi dovrebbe sostenere la cultura nel nostro territorio.
Un ringraziamento particolare va alla gestione attuale e alla proprietà della Location Camponovo che ci ha ospitato gratuitamente dando così la possibilità a centinaia di bambini e di visitatori di apprezzare il nostro lavoro artistico.
Grazie anche ai colleghi saliti al monte a trovarci : Stefano Beghi del Karacorum Teatro, Gabriella Roggero e Metello Faganelli della Compagnia Roggero, Donatella Mora e Marco Gualano del Teatro Aldabra e Michele Ciarla di Anfiteatro.
Questa esperienza agostana al Sacro Monte è stata interessante anche perché ci ha permesso di conoscere meglio le persone che abitano e che lavorano al Sacro Monte. Abbiamo avuto contatti con il turismo che visita questo incantevole luogo e ci siamo fatti un’idea di quante cose si potrebbero fare per rendere questo sito ancora più accogliente e importante sia per i residenti sia per i turisti.

Speriamo che ciò che abbiamo fatto in questo mese sia servito a creare fiducia nei nostri confronti per poter in futuro fare altri percorsi sempre nel bene del nostro territorio e delle persone che ci vivono

 

4 settembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Grande successo per il Teatro dei Burattini al Camponovo

  1. Cesare Chiericati il 6 settembre 2017, ore 10:30

    Iniziativa riuscitissima che ha svelato, solo in parte peraltro, la presenza a Varese di un patrimonio di fantasia e creatività straordinario che avrebbe meritato e meriterebbe in futuro maggiore attenzione da parte delle istituzioni cittadine. Chicco e Betty Colombo hanno dato un ulteriore conferma delle loro attitudini artistiche.

Rispondi

 
 
kaiser jobs