Varese

Varese, Tutto pronto alla Scuola San Giovanni Bosco per gli alunni della Canziani

La scuola San Giovanni Bosco

La scuola San Giovanni Bosco

Si sono conclusi in meno di due mesi i lavori nella Scuola “San Giovanni Bosco” che ospiterà da quest’anno anche gli alunni della scuola “Canziani”. Gli ambienti sono stati rinnovati e sono pronti ad accogliere gli alunni delle sei classi della Canziani in tempo per l’inizio dell’anno scolastico.

Nella scuola di via Busca alunni, genitori e personale scolastico troveranno spazi sicuri, arredati e tinteggiati, aule di informatica e servizi igienici rinnovati, le lavagne elettroniche pronte, insomma l’ambiente adatto ai piccoli che si preparano per un nuovo anno sui banchi di scuola.

“Siamo molto soddisfatti di come siamo riusciti ad intervenire in una situazione di estrema emergenza consentendo a tutti i bambini della Canziani di riprendere l’anno in un edificio scolastico pronto ad accogliere tutti nel migliore dei modi – dichiara l’assessore ai Servizi educativi, Rossella Dimaggio -. L’anima della Canziani continuerà a vivere nei visi di alunni, genitori e insegnati che porteranno avanti la tradizione di questa importante scuola di Varese. Tra qualche giorno i bambini torneranno sui banchi di scuola e auguro a tutti un sereno e proficuo anno scolastico”.

Solo due mesi fa, i primi giorni di luglio, una perizia aveva escluso la possibilità per l’edificio di via Marzorati di continuare ad ospitare gli alunni perchè considerato inagibile. Il Comune in poche settimane ha progettato e realizzato la nuova collocazione presso la scuola San Giovanni Bosco di via Busca raggiungendo l’obiettivo di concludere tutto in tempo per il primo giorno di scuola, cercando di limitare al minimo i disagi per tutti: alunni, famiglie e personale scolastico.

L’assessore ai lavori Pubblici, Andrea Civati aggiunge: “Alla ripresa dell’anno scolastico gli alunni e il personale scolastico troveranno aule accoglienti e sicure, in ambienti colorati dove sono stati sistemati gli impianti di illuminazione e di emergenza, sono state allargate le porte e rifatti gli impianti elettrici. Ringrazio i tecnici del Comune per la celerità e la serietà con cui è stata affrontata la situazione che qualche mese fa non era di certo prevedibile. Il nostro obiettivo era che la Canziani continuasse a vivere e gli alunni e i genitori fossero soddisfatti dei nuovi ambienti e pensiamo di esserci riusciti”.

31 agosto 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs