Varese

Varese, I protagonisti della Resistenza, opera presentata alla Festa Anpi provinciale

Ester De Tomasi presidente Anpi provinciale di Varese

Ester De Tomasi presidente Anpi provinciale di Varese

Temi quanto mai di stringente attualità, in un momento in cui manifestazioni e realtà che si richiamano al fascismo sono all’ordine del giorno, al punto che si sta discutendo di una legge, proposta dal Pd Fiano, che inasprisca controllo e condanna dei simboli della galassia nera.

Sono i temi dell’opera “Antifascismo e Resistenza in Provincia di Varese. I Protagonisti”, due volumi a cura di Claudio Macchi (figlio del Comandante garibaldino “Claudio”) e pubblicati dall’editore Pietro Macchione.La prefazione è a firma di Ester De Tomasi, presidente dell’Anpi provinciale di Varese.

L’opera dedicata al tema dell’antifascismo e della resistenza avrà la sua presentazione in anteprima alla Festa della Resistenza organizzata da Anpi provinciale di Varese che si terrà alla Schiranna, sabato 2 settembre, alle ore 17.30, con la partecipazione dell’autore e dello storico Enzo Laforgia.

Come scrive il presidente De Tomasi nella prefazione, “il libro è frutto di un decennio di paziente lavoro condotto con la serietà e il rigore scientifico di chi consulta, analizza e confronta la bibliografia esistente con quanto la documentazione archivistica può oggi offrire, mettendoci di fronte ad un’opera pressoche unica nel suo genere.

Rappresenta la complessità dello scenario in cui l’antifascismo nel ventennio del regime e il movimento partigiano nella Resistenza si sono mossi. Evidenzia le tensioni ideali, i punti di forza, le criticita dell’impegno di giovani, donne, uomini della nostra provincia che hanno contribuito a garantire una libertà conquistata il 25 aprile sul campo.

Dall’oscuro sacrificio dei confinati, alla speranza accesa dai combattenti del San Martino, fino alla vittoriosa Liberazione, la continuita del percorso e scandita dalla ricostruzione delle sue tappe fondamentali. Il ruolo di migliaia di protagonisti, dettagliatamente individuati, viene messo in evidenza con documentata e sintetica precisione, estendendo la ricerca a categorie troppo spesso immeritatamente escluse: i combattenti nell’esercito cobelligerante con gli Alleati, i nostri militari all’estero, i prigionieri internati nei campi nazisti, i perseguitati politici o per motivi razziali, finiti nei lager grazie agli arresti operati dalle polizie fasciste.

Le 1119 vittime, di cui 11 donne, che hanno lasciato la vita in provincia o altrove, trascinate in luoghi lontani dagli eventi bellici voluti dal fascismo, cui si aggiungono i 184 ebrei deportati dal nostro territorio, sono un tributo di sangue la cui entità è ben superiore a quanto ci era finora consentito di conoscere”.

16 agosto 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, I protagonisti della Resistenza, opera presentata alla Festa Anpi provinciale

  1. giovanni dotti il 16 agosto 2017, ore 23:40

    Non conoscevo questa passione di ricerca storica dell’amico dott. Claudio Macchi, figlio del mitico Partigiano Claudio che mi onorò più volte della sua conversazione. Dopo i pregevoli volumi di Giannantoni sulle vicende della Resistenza nel nostro territorio, ben venga quest’opera del nostro Macchi a completare la storia di quel periodo, finora non ancora del tutto portata alla luce, che ha causato tanti lutti e tante sofferenze per la conquista della libertà. Non so se il 2 settembre sarò a Varese, in ogni caso mi prenoto per una copia ‘firmata’ dall’Autore nell’attesa di incontrarlo presto in Valcuvia per una piacevole ‘rimpatriata’.

Rispondi

 
 
kaiser jobs