Locarno

Cinema, Festival di Locarno al via, per i 70 anni un super cartellone

locarnoParte oggi il Festival di Locarn, la kermesse cinematografica che quest’anno compie 70 anni ed è diretta da Carlo Chatrian. Dal 2 al 12 agosto, tante le opere che si potranno vedere, oltre ad eventi come la retrospettiva dedicata al regista e attore francese Jacques Tourneur (1904-1977).
Sono 18 le pellicole in concorso per il Pardo d’oro, con l’unica pellicola italiana in gara  che è “Gli asteroidi”, opera prima di Germano Maccioni. Altri film in gara:  “9 Doigts” di F.J. Ossang; “As Boas Maneiras” di Juliana Rojas e Marco Dutra; “Charleston” di Andreï Cretulescu; “Did You Wonder Who Fired The Gun?” di Travis Wilkerson; “En El Séptimo Día” di Jim Mackay; “Freiheit” di Jan Speckenbach; “Gemini” di Aaron Katz; “Goliath” di Dominik Locher; “Good Luck “ di Ben Russell; “La Telenovela Errante “ di Raúl Ruiz e Valéria Sarmiento; “Lucky” di John Carroll Lynch; “Madame Hyde” di Serge Bozon; “Mrs. Fang” di Wang Bing; “Qing Ting Zhi Yan (Dragonfly Eyes)” di Xu Bing; “Ta Peau Si Lisse “ di Denis Côté; “Vinterbrødre (Winter Brothers)” di Hlynur Pálmason e “Wajib (Duty)” di Annemarie Jacir.
Tra le anteprime in Piazza Grande, ci sono “Atomic Blonde”, spy movie con Charlize Theron; “Seven Sisters” di Tommy Wirkola, con Noomi Rapace, Willem Dafoe e Glenn Close; “Good time” dei fratelli Safdie e “The big sick”, commedia romantica. ella stessa sezione ci sono anche “Chien” di Samuel Benchetrit con Vanessa Paradis e l’ultima pellicola di Francesca Comencini “Amori che non sanno stare al mondo”.
Per quanto riguarda gli italiani presenti al festival, in giuria Paola Turci. Giovanni Columbu presenterà invece il suo “Surbiles” nella categoria Signs of life, dedicata alle opere più sperimentali, così come Arturo Tamburelli concorrerà al Pardo di Domani con il cortometraggio “Fine di un amore”. A Fuori Concorso, il corto “Per una Rosa” di Marco Bellocchio.

A Locarno c’è grande attesa per l’arrivo della grande interprete francese, musa di Truffaut, Fanny Ardant. In arrivo anche Nastassja Kinski e il regista italiano Dario Argento. Il regista Jean-Marie Straub riceverà il Pardo d’onore, mentre Mathieu Kassovitz riceverà l’Excellence Award a più di 20 anni dal film “L’odio”.

 

 

2 agosto 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs