Regione

Regione, Referendum lombardo, Maroni acquista 24mila tablet, Pd: spesa eccessiva

regione«Il referendum lombardo? Non solo poteva essere evitato, ma la spesa per la sua realizzazione mi sembra davvero eccessiva». Con queste parole Samuele Astuti, segretario provinciale del Partito Democratico, commenta la firma del governatore regionale Roberto Maroni sul contratto d’acquisto di 24mila tablet – per un costo complessivo di 23 milioni di euro – destinati al voto elettronico in occasione della consultazione del prossimo 22 ottobre.

«Si tratta di una spesa inutile – prosegue l’esponente Pd -, quando invece si sarebbero potuti ottenere i medesimi risultati aprendo un tavolo di lavoro con il Governo».

Astuti torna dunque a ribadire un concetto già espresso in passato: il percorso verso l’attribuzione alla Regione di nuove competenze sarebbe dovuto essere quello del confronto, non quello del voto.

«Attivando i meccanismi previsti dall’articolo 116 comma 3 della Costituzione – spiega il segretario provinciale – avremmo potuto ottenere gli stessi risultati gratuitamente. In Emilia-Romagna molto probabilmente andrà così, mentre in Lombardia per motivazioni puramente ideologiche si è scelto di percorrere la via più lenta e costosa».

27 luglio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs