Politica

Politica, Muore Giovanni Bianchi, presidente delle Acli e del Ppi di Martinazzoli

Giovanni Bianchi

Giovanni Bianchi

E’ scomparso Giovanni Bianchi, 77 anni, che in passato fu presidente delle Acli milanesi e nazionali, oltre che del Partito Popolare Italiano. Nato a Sesto San Giovanni il 19 agosto 1939, è stato anche insegnante di filosofia e storia nei licei.

Lasciate le Acli nel 1994 per entrare nel Ppi di Mino Martinazzoli, ricoprì in quel partito il ruolo di presidente dal 1994 fino al 1997.

Giovanni Bianchi è stato fondatore e presidente del Circolo  Dossetti di cultura e formazione politica nato a Milano nel 2000.  Dal 2004 è presidente del CESPI  (Centro Studi Problemi Internazionali) con sede in Sesto San Giovanni e dal 2012 ha assunto la carica di Presidente dell’associazione nazionale Partigiani Cristiani.

Nella sua attività culturale fu anche fondatore, insieme all’inseparabile Giuseppe Trotta, della splendida rivista Bailamme, che riportò al dibattito una figura come don Giuseppe De Luca.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, si è detto profondamente addolorato dalla scomparsa di Giovanni Bianchi, di cui ha voluto ricordare “il rigore morale, la passione civile e la grande umanità”. “Uomo di vasta cultura e di intensa spiritualità – ha scritto Mattarella – Giovanni Bianchi ha sempre vissuto il suo impegno, nell’associazionismo, nella politica, nelle istituzioni, come servizio alla comunità con un’attenzione particolare verso i poveri, gli ultimi, gli emarginati”.

Per Roberto Rossimi, presidente delle Acli, “con Giovanni Bianchi se ne va un grande uomo e un grande presidente delle Acli. Con lui, se ne va un amico e una guida”.

I funerali di Bianchi si svolgeranno domani alle 16 nella chiesa di Santo Stefano a Sesto San Giovann

24 luglio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs