Varese

Varese, Decollo al femminile per il Varese Festival, con le scrittrici Benatti e Teruzzi

Tre donne protagoniste allo Spazio Lavit: da sinistra, Bellon, Teruzzi e Benati

Tre donne protagoniste allo Spazio Lavit: da sinistra, Bellon, Teruzzi e Benatti

Parte alla grande la prima edizione del Varese Festival, una nuova iniziativa culturale che per tre sere offre ai varesini incontri, dibattiti e film. Con un tema, per questo primo anno, davvero affascinante: “Il nemico dentro e fuori di noi”.

La kermesse è stata inventata dalla scrittrice Cristina Bellon e dal giornalista Matteo Inzaghi, con il decisivo contributo dell’associazione culturale Varese Nascosta, il tutto esclusivamente con risorse private (come accade in gran parte alla cultura varesina).

Ieri sera è decollato il festival nella location dello Spazio Lavit dove si è riunito un folto pubblico curioso ed attento, in gran parte femminile. Perchè? Perchè quando si parla di cultura da sempre le donne ci sono.  E come hanno spiegato Bellon, elegantemente nerovestita, e Inzaghi, il festival punta ad essere una presenza nuova, in grado di fare dialogare ingegni e discipline diverse. Davvero una bella scommessa.

Protagoniste anche le relatrici del primo incontro, moderato dal direttore di Varese Report, Andrea Giacometti, due brave scrittrici alle prese, con libri e stili diversi, con il tema della violenza sulle donne. Due scrittrici che hanno parlato dei loro libri e di loro stesse, entrambe giornaliste, con leggerezza calviniana e capacità di non indietreggiare di fronte ad una tematica di tale drammatica attualità:  Valeria Benatti ha presentato il suo “Gocce di veleno” (Bietti) e Rosa Teruzzi il suo “La fioraia del Giambellino” (Sonzogno).

Storie di donne, di sentimenti e di amori malati, di voglia di vita e di voglia di riscatto e riconquista di sè. Davvero un confronto interessante, con donne scrittrici e giornaliste.

Dopo un buffet offerto dalla Corte dei Brut a Gavirate, è iniziata la seconda parte della serata, quella cinematografica, con l’ottimo Matteo Inzaghi che ha introdotto la pellicola Thelma&Louise di Ridley Scott. Inzaghi ha condotto una presentazione esprimendo giudizi complessivi su pellicola e regista, ma non mancando di narrare gustosi anedotti sulla realizzazione del film.

Il festival prosegue stasera presso il Multisala Impero di Varese, alle ore 21, con un incontro con l’inviato di guerra Domenico Quirico.

22 luglio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs