Varese

Varese, Il Festival del Fumetto parte sotto la pioggia, ma decolla subito

Il dibattito su Star Wars

Il dibattito su Star Wars

Nonostante i capricci del meteo, ieri pomeriggio è partito il primo Festival del Fumetto a Varese, organizzato con il Comune dall’associazione ComicArte presso i Giardini Estensi.

Stand, librerie, giochi di ruolo, angolo gastronomico, dibattiti, tutto ha dovuto fare i conti con una forte pioggia che a metà pomeriggio è caduta sulla città.

Eppure già ieri alcuni appuntamenti hanno suscitato interesse e attenzione. Sotto la tensostruttura dei Giardini, a partire dall’incontro con Diego Cajelli sul suo libro “Manuale illustrato dell’idiota digitale”, un volume scritto e illustrato che fa il punto, con ironia e divertimento, sulle grandi bufale della Rete, come terra piatta e scie chimiche.

Ma il posto d’onore è certamente riservato al vasto mondo del complottismo, che si articola in una serie di follie raccontate dall’autore, che ha ammesso: “Alla fine siamo un po’ tutti, chi per qualche minuto, chi sempre, degli idioti digitali”.

A seguire un confronto per addetti ai lavori (o grandi fans) relativo alla saga di Star Wars, che ha visto protagonista il varesino Giorgio Ghisolfi che ha firmato una vera e propria bibbia per coloro che vogliano conoscere in modo approfondito e non banale la grande serie di Lucas. A confrontarsi sul volume di Ghisolfi “Star Wars: l’epoca Lucas“, oltre allo stesso autore, anche Antonio Serra, co-inventore del fumetto Nathan Never della Bonelli, e Igor Chimisso, che ha realizzato una versione a fumetti della saga stellare.

A moderare entrambi gli incontri, come sempre inappuntabile, la vera padrona di casa, Lara Bartoli. Oggi e domani proseguono incontri e sorprese.

1 luglio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs