Induno Olona

Induno Olona, Stop Arcisate-Stabio, il sindaco Cavallin: male ennesima battuta d’arresto

Il sindaco Marco Cavallin

Il sindaco Marco Cavallin

«È deludente assistere al fallimento della trattativa con gli amici svizzeri quando siamo ormai in dirittura d’arrivo». Con queste parole Marco Cavallin, sindaco di Induno Olona, commenta il blocco dei finanziamenti per le nuove linee ferroviarie transfrontaliere – due milioni di franchi l’anno – deciso dal Consiglio di Stato di Bellinzona (il governo del Canton Ticino).

A quanto si apprende, lo stop trae origine da una serie di decisioni prese da Regione Lombardia, che non avrebbe rispettato l’intesa siglata nel 2011 in merito al collegamento con l’aeroporto di Malpensa, mentre nei territori attraversati dalla Arcisate-Stabio – dopo anni contrassegnati da problemi e interruzioni – si torna a guardare al futuro con preoccupazione.

«Abbiamo assistito impotenti a ritardi imbarazzanti – prosegue Cavallin -, ma almeno adesso servirebbe il lavoro di tutti per far funzionare al meglio questa importante infrastruttura. Invece, registrare un’altra battuta d’arresto, peraltro costosa per le nostre tasche, fa davvero male».

Sulla questione interviene anche il segretario provinciale del Partito Democratico, nonché sindaco di Malnate, Samuele Astuti: «La situazione andava gestita diversamente, e a questo punto ci auguriamo che i lavori per il completamento della Arcisate-Stabio non subiscano ulteriori ritardi. È evidente, però, che tra questa vicenda e quella di Pedemontana, dalla Regione arrivano segnali allarmanti sul tema delle infrastrutture, mentre sul territorio si è costretti a fare i conti con la pesante mancanza di risorse. Siamo preoccupati per il reperimento dei fondi, ed è importante che Palazzo Lombardia fornisca risposte in tempi rapidi».

29 giugno 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs