Varese

Varese, Cinquanta posti auto in più nell’area a fianco del Teatro Openjob Metis

autoA Varese c’è un nuovo parcheggio a disposizione a due passi dal centro. E’ l’area dietro piazza Repubblica a fianco del Teatro di Varese, l’accesso è da via Bizzozero.

Si tratta di circa 50 posti in un piazzale che è stato asfaltato di recente e dove sono stati realizzati gli stalli di sosta. Le tariffe per il parcheggio sono di 1,50 euro per la prima ora di sosta e 2 euro dalla seconda ora.

“Abbiamo recuperato un’area che prima non era nemmeno asfaltata – dichiara Andrea Civati, assessore ai Lavori pubblici -. Un luogo prima non disponibile a tutti che oggi è aperto ai cittadini. La città si dota così di 50 posti in più dove parcheggiare in una zona centrale di Varese, vicina a tutti i servizi e alle principali attività commerciali. L’agire della nostra amministrazione si dimostra ancora una volta per la capacità di attuare azioni concrete nell’interesse dei cittadini.

Dopo l’apertura del parcheggio di via del Ponte dunque da adesso sarà a disposizione anche quello di via Bizzozero a due passi dal centro. Le risposte che stiamo dando in termini di mobilità si stanno concretizzando anche per quanto riguarda il nuovo parcheggio di via Sempione. Quando siamo arrivati questo progetto tanto atteso dalla città e dai commercianti era fermo al palo, noi abbiamo dato una accelerata all’iter e nei giorni scorsi è stato chiuso il bando di gara per i lavori di realizzazione del parcheggio di oltre 300 posti auto. Al bando hanno risposto numerose ditte e nei prossimi giorni la commissione individuerà chi si aggiudicherà i lavori”.

28 giugno 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Varese, Cinquanta posti auto in più nell’area a fianco del Teatro Openjob Metis

  1. ombretta diaferia il 28 giugno 2017, ore 18:23

    Il parcheggio si Via Sempione continuo a considerarlo una sciocchezza, perché non cambierà nulla nell’economia delle disponibilità degli stalli, oltre a presentare un rapporto poco sostenibile in termini di circolazione/cementificazione.
    Eppur continuo a credere in questa giovane amministrazione che ha bandito parole vuote proponendo azioni fattive (ma non era difficile dopo l’inazione dei precedenti 10 anni): infatti, continua ad attirarsi ire&improperi di coloro che sventolano il proprio interesse contro quello collettivo!
    (sono colpita per i pochi tagli di nastro e dediche di vie: sto effettuando una compilazione, dalla metodologia estremamente semplice e lineare, sui rapporti tra ogni amministrazione degli ultimi 40 anni e le dediche e inaugurazioni del primo anno – solitamente è la strategia per occupar mediaticamente il cittadino mentre si imposta l’azione dei quattro anni a seguire!)

  2. Barresi Paola il 29 giugno 2017, ore 17:49

    Buonasera, complimenti per la scelta che è stata fatta di ottenere 50 posti auto laddove era presente uno spazio inutilizzato, sopratutto a costo quasi ZERO.
    La soluzione trovata però è una dimostrazione pratica che quando si vuole si possono trovare delle soluzioni a costo basso e questo metodo si può applicare a molte zona della città quali la via Gasparotto (fianco della ferrovia), Sacro Monte, Schiranna, Lissago, Masnago ecc…
    Il parcheggio di via Sempione bisogna che sia realizzato senza se e senza ma!.
    A proposito a che punto stanno le varianti al P.G.T. mi auguro e spero che la amministrazione comunale le APPROVI TUTTE in quanto sarebbero una decisa spinta alla ripresa economica, occupazionale e demografica di Varese (visto che di recente ha perso 20.000 abitanti.
    Vorrei una risposta da parte della amministrazione comunale, magari dall’assessore Civati visto che mi pare sia l’unico che ha iniziato a muoversi bene!
    Cordiali saluti

  3. Emiliano il 30 giugno 2017, ore 11:53

    La perdita demografica non è un male, comunque, anzi…

Rispondi

 
 
kaiser jobs