Varese

Varese, Luisa Oprandi (Pd): il Pd si esprima subito sul ruolo di Lega Civica

Riceviamo in redazione e volentieri pubblichiamo una riflessione della consigliera comunale Pd, Luisa Oprandi:

La consigliera Oprandi

La consigliera Oprandi

Gentile Direttore,

con riferimento alle recenti vicende giudiziarie riguardanti il caso Molina, rispetto alle quali è a mio avviso intellettualmente onesto fermare ogni parere personale affidando ogni giudizio alla Magistratura, desidero esprimere alcune riflessioni di ordine politico.

Un anno fa, al momento della nomina a Presidente del Consiglio comunale dell’unico esponente eletto della Lega Civica, ho espresso chiaramente, prima di tutto nelle sedi del Partito Democratico ai tredici colleghi consiglieri eletti e successivamente nella sede istituzionale con voto contrario all’elezione di Malerba, parere non favorevole all’assegnazione di un ruolo così significativo alla formazione politica di cui l’attuale Presidente è rappresentante.

Nulla contro la persona quindi, ma un ragionamento politico: non ritengo che le elezioni siano state vinte solo grazie al contributo di Lega civica perché sarebbe come riconoscere vano l’apporto dei tanti che si sono convintamente spesi per la vittoria di Galimberti e del centrosinistra. Non secondario poi il fatto che la posizione di Lega civica appariva, sin da tutta la campagna elettorale, poco chiara e, per così dire, in “attesa” del risultato.

Ancora meno mi hanno convinto in seguito le nomine nelle partecipate, ancora e se non di più, tese a valorizzare la compagine politica cui Lega civica fa riferimento.

Queste posizioni di “dissenso” sono sempre state da parte mia molto esplicite e sono la ragione di una difficoltà nei confronti di alcune scelte compiute dal partito nel quale milito dalla sua fondazione. Non esistono “offese” personali per ruoli non avuti, non esistono rancori nei confronti di chichessia, per quanto in molti abbiano voluto leggere anche questi risvolti

Ma non ho condiviso scelte effettuate immediatamente dopo l’elezione (presidenza del Consiglio e nomine nelle partecipate), benché fermamente convinta che i ruoli sono tali per cui il mio parere era esclusivamente soggettivo.

Nella circostanza attuale, per le stesse ragioni prima espresse, ritengo sia necessario che il Partito Democratico  assuma subito una posizione chiara rispetto al ruolo assegnato dal Sindaco al gruppo politico troppo ampiamente valorizzato nel dopo elezioni.

Cordialmente

Luisa Oprandi

23 giugno 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Luisa Oprandi (Pd): il Pd si esprima subito sul ruolo di Lega Civica

  1. Laura il 24 giugno 2017, ore 16:03

    Non vedo perché si debba giudicare una persona e un movimento solo in base a GIUDIZI POLITICI SULLA RILEVANZA DEL VOTO. io mi interesso poco di politica e sono veramente disgustata dai giochi politici .sono delusa da questa giunta che ha ingannato la gente mostrandosi prima delle elezioni aperta ai bisogni delle persone e che, dopo non fa che chiedere soldi con piani di parcheggio assurdi e costosi, pagati da noi, e con costosi acquisti di macchine rileva velocità o che rilevano il passaggio col rosso, macchine notoriamente usate per far soldi con le multe e di cui non sentivamo il bisogno da vent’anni. Questa amministrazione nuoce alla sinistra in vista delle future elezioni e dovrebbe ripensare la propria politica e non trovare scuse e ragioni del tutto discutibili.

Rispondi

 
 
kaiser jobs