Varese

Varese, Magrini nel Comitato per il sì, Esperienza Civica precisa senso della partecipazione

Marco Magrini

Marco Magrini

Al  momento costitutivo del “Comitato  degli Amministratori per  il SI  “ha partecipato  il Vice Presidente della Provincia di Varese  Marco Magrini per significare la sua adesione personale ma soprattutto quella di  altri Sindaci, Amministratori e Sostenitori  della nostra Lista “Esperienza civica”

Se qualcuno, come ci pare di cogliere, volesse dare alla nostra presenza un significato politico che andasse  oltre lo specifico argomento referendario ma fosse anche traccia di  futuri orientamenti, sbaglierebbe la chiave di lettura in quanto  in questa circostanza  il nostro comportamento, per una coerenza che cerchiamo sempre di garantire, non sarebbe potuto essere differente,  dato il più volte  dimostrato  spirito civico che impregna la nostra Lista e che ci impone di essere favorevoli sostenitori di tutte quelle azioni tese a  favorire e valorizzare il nostro Territorio.

Ci piace ricordare che già nel Consiglio Provinciale del 2015 chi dei nostri rappresentanti era allora presente  si espresse in maniera favorevole su una Mozione che si esprimeva nel senso di impegnare la Provincia “a sostenere con ogni mezzo e strumento istituzionale forme particolari di autonomia politica e amministrativa della Regione”

Ciò non significa sicuramente aderire a posizioni divisorie od egoistiche, posizioni che lasciamo ad altri, ma significa essere fermamente convinti che la Regione Lombardia potrà veramente essere il motore che trascina la crescita anche delle Regioni   più deboli, a patto che a questo motore si lasci il necessario carburante in grado di farlo funzionare a pieni giri. Siamo insomma convinti che una maggiore autonomia e capacità, finanziaria ed altro, della Regione Lombardia  potrà dare rilevanti  vantaggi all’intero Paese

Pur nell’ambito di una concreta estensione di  forme   di autonomia in capo alla nostra Regione, con le relative risorse, siamo altresì convinti sostenitori che da parte nostra non si perda mai di vista la necessità  di supportare ed accompagnare, nella nostra azione trainante, le Regioni in particolare difficoltà, eventualmente  anche con l’alimentazione di un Fondo di Solidarietà, purchè le Regioni stesse si facciano a loro volta carico di aderire con convinzione e necessaria incisività alle diverse azioni , come l’adozione dei costi Standard in Sanità, in grado di portarle ad accettabili livelli di servizio sia in termini di qualità che di costo.

Esperienza Civica

16 giugno 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs