Gavirate

Gavirate, Anna Bernasconi affresca il muro “Sotto il segno del loto”

bernasconi anna“SOTTO IL SEGNO DEL LOTO” è il titolo del Murales creato da Anna Bernasconi , scultrice ceramista e pittrice (www.annabernasconi.it ), con la collaborazione di Alberto Frigo, esperto grafico e affermato artigiano nell’ambito dei dipinti murali (www.frigoart.it). Anna da anni aveva il desiderio di realizzare un dipinto sul muro esterno di casa sua poiché esso si adattava bene allo scopo, oltre che a proporsi direttamente su via Unione di Oltrona al Lago.

Allo stesso tempo è stato sempre suo proposito poter trasmettere un messaggio socio/culturale di qualità ad un diffuso pubblico.  L’opportunità si è presentata quest’anno, in occasione del quarantesimo anniversario di fondazione dell’associazione ALPV (Associazione Liberi Artisti della Provincia di Varese), a cui Anna partecipa da anni.

L’associazione ha proposto ai membri di concepire un progetto artistico prendendo spunto dal contesto urbanistico allo scopo di mettere in risalto un’opera che si differenzi e vada oltre la propria consueta realizzazione artistica,  avvalendosi anche della collaborazione di appropriati esperti. Il progetto che ogni artista proporrà, realizzabile o realizzato a seconda della complessità, sarà pubblicato, illustrandone le particolarità esecutive, su un catalogo editato dall’associazione stessa e i progetti artistici saranno esposti al Museo Maga di Gallarate, con ampia e dettagliata illustrazione. Data dell’evento ancora da stabilire.

Anna ha scelto questa sfida per la sua particolare e costante inclinazione che possiede nel cercare e creare opere che vadano al di là della mera espressione artistica e, in questo particolare contesto, ha pensato di fare qualcosa che riguardasse il proprio paese natio, Oltrona al Lago. Da qui ha preso spunto ed ha deciso di rappresentare una curiosità del vivere quotidiano di Groppello, Oltrona, Voltorre e Gavirate: Giacomino.

Solitario viandante che tutti i giorni percorre le vie a piedi recitando, ad alta voce, frasi critiche nel contesto politico e sociale. Passa davanti a casa di Anna con la testa bassa senza mai distrarre lo sguardo dal suo cammino. Accende una sigaretta dopo l’altra, fissa la terra, recita le sue sentenze e si ferma solamente quando deve frugare nelle tasche per agguantare l’accendino.

Lo trova, lo accende e attizza il mozzicone spento che stringe tra le labbra, oppure accende un’altra sigaretta. Giacomino è un personaggio schivo, in tanti lo riconoscono all’istante ma pochi sanno dei sui trascorsi. La rappresentazione pittorica azzarda a dare un significato concreto sui rischi che Giacomino corre durante il suo giornaliero andirivieni nello sfidare l’insidioso traffico stradale, non tanto per sua implicita pericolosità, ma per il distratto modo con cui esso attraversa la strada. In effetti passa da un lato all’altro della via senza mai alzare la testa, senza curarsi dei mezzi che vi transitano.

Ecco perché la bambina, in equilibrio e con fatica fa protendere il Fior di Loto sul capo di Giacomino in segno di protezione. Anna osserva che nell’iconografia Buddista, il Fior di Loto, assume la funzione di aiuto spirituale per dischiudere il cuore degli esseri umani alla comprensione della bellezza, della luce, della virtù e della vita.

Un fatto importante, che va al di là del contesto pittorico stesso, è che durante la realizzazione si è potuto notare che il dipinto ha sollevato un insolito interesse nei concittadini che vi transitavano, in particolare in coloro che sono stati testimoni della evoluzione pittorica per poi, alla fine, rallegrarsi di essere stati spettatori dell’originale e inedita fioritura di colori. Il dipinto è stato motivo di aggregazione poiché ha incitato i passanti a confrontarsi sul proprio modo di commentare l’opera e comunque tutti ben lieti di riconoscere come interprete principale Giacomino.

Presentazione dell’opera  il 30 giugno alle ore 18,30 presso Oltrona al lago, fraz. di Gavirate in via Unione n.3. In tale occasione sarà possibile visitare l’atelier di Ceramica di Anna Bernasconi. Previsto intrattenimento musicale con rinfresco

16 giugno 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi