Ispra

Ispra, Il sindaco De Santis interviene sul deposito di scorie nucleari al Ccr

Il Ccr di Ispra

Il Ccr di Ispra

Le notizie diffuse dalla stampa, a seguito di una conferenza organizzata dal JRC di Ispra, sul nuovo deposito di rifiuti nucleari costruito all’interno del sito, hanno destato perplessità e dubbi per cui ho ritenuto corretto chiedere delle delucidazioni ai responsabili del JRC di Ispra.

I rappresentanti del sito italiano hanno risposto ribadendo quanto sempre dichiarato, ovvero che questo deposito accoglierà esclusivamente i rifiuti radioattivi del sito di Ispra, sia provenienti dalla attività di ricerca del passato e ora collocati in un altro punto di stoccaggio interno, sia derivanti dalle attività di disattivazione e smantellamento delle strutture locali.

Ho comunque colto l’occasione per chiedere ulteriori formali chiarimenti anche alla Commissione europea, al Ministero dell’Ambiente e all’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, ribadendo la nostra contrarietà a qualunque iniziativa che possa prevedere in futuro il trasferimento a Ispra di scorie provenienti dall’esterno.

Ho inoltre sollecitato anche il Ministero dell’Ambiente, l’Istituto Superiore Per la Ricerca Ambientale, e la Commissione Europea ad una comunicazione ufficiale in merito al futuro di questo nuovo sito.

Infine ho anche chiesto al Jrc di organizzare prossimamente una serata informativa sull’intera vicenda, per presentare a tutta la cittadinanza il nuovo sito.

E’ quindi mia volontà tenervi informati sia sulla data della serata che su eventuali altre notizie nel merito.

Melissa De Santis

Sindaco Comune di Ispra

15 giugno 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs