Varese

Varese, Si celebra la grande vittoria garibaldina. Ma il presidente Barion protesta

La deposizione della corona ai piedi del Garibaldino

La deposizione della corona ai piedi del Garibaldino

Tanti tricolori sventolavano ieri pomeriggio in piazza del Garibaldino, dove è giunto il corteo organizzato dall’Associazione Varese per l’Italia, presieduta da Luigi Barion, per celebrare la Battaglia di Biumo XXVI Maggio 1859, la grande vittoria garibaldina sull’esercito austriaco. Gonfaloni, bandiere, picchetti, due bande, autorità civili e militari, uomini nelle divise risorgimentali.

Momento celebrativo suggestivo, capace di fare memoria della storia della città e di quella italiana, di un momento eroico, di altruismo, generosità, difesa della libertà. Tricolore intrecciato alla base del monumento al Garibaldino, e Inno di Mameli cantato dai presenti, questa volta anche dagli amministratori locali, il vicesindaco di Varese, Daniele Zanzi, con la fascia tricolore, e Luca Paris, in rappresentanza della Provincia. Presenti anche uomini dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Tuttavia, non va tutto per il verso giusto. Il presidente dell’associazione promotrice, Luigi Barion, prende il microfono per alzare la sua protesta contro il fatto che la piazza dove si sta svolgendo la manifestazione patriottica è occupata quasi per metà, da uno stand di un’azienda da una parte e da una giostra dall’altra. Barion è indignato e rivendica di avere prenotato la piazza fin dal mese di settembre. Alla fine il colpo finale: ”Licenziate chi in Comune ha fatto questo pasticcio”, dice Barion rivolgendosi al vicesindaco, che poi al termine della cerimonia garantisce all’associazione che il prossimo anno la piazza sarà libera.

Dopo il duro intervento del presidente di Varese per l’Italia, tiene l’orazione il direttore di Rete 55, il giornalista Matteo Inzaghi, che giustamente ricorda come l’associazione si stata un punto fermo per i valori della patria in momenti in cui tutto questo era oggetto di sottovalutazione e ironia. Non solo: Inzaghi cita la battaglia di Varese come un evento sempre attuale, che sprona tutti a guardare il futuro con speranza e voglia di cambiare.

 

28 maggio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs