Varese

Varese, Convenzione Comune-scuole paritarie, Avasm-Fism: introdotti coefficienti Isee

scuoleinfanziaA nome di AVASM-FISM, associazione che rappresenta le 15 scuole dell’infanzia paritarie di ispirazione cristiana presenti nel Comune di Varese, desideriamo rendere noto agli utenti delle nostre scuole che dopo una lunga trattativa avviata lo scorso mese di novembre con il Comune di Varese, il rinnovo della convenzione con le scuole paritarie sembra essere giunto ad una conclusione.

Tra pochi giorni speriamo che venga licenziato il testo definitivo di convenzione che dovrà essere firmato entro il 31 luglio.

Per il bene delle famiglie che iscrivono i loro figli alle nostre scuole e per completezza di informazione, desideriamo chiarire il percorso che ci ha portato al rinnovo della convenzione.

Il sistema scolastico per la prima infanzia nel Comune di Varese si è sempre poggiato sulle scuole dell’infanzia statali, comunali e paritarie. Le amministrazioni hanno sempre contribuito efficacemente al sostegno delle nostre scuole attraverso sostanziosi contributi, riconoscendo così la qualità del servizio erogato indispensabile nell’attuale sistema educativo dell’infanzia cittadino e permettendo alle famiglie varesine di esercitare, senza condizionamenti economici, la libertà di scegliere la scuola ed il sistema educativo più consono alle proprie convinzioni e ai propri bisogni.

Ringraziamo le famiglie per la pazienza dimostrata e per la fiducia accordata nel consegnare le iscrizioni nonostante non fosse stato loro comunicato il costo del servizio, che può essere esplicitato solo ora in quanto il consistente taglio dei contributi ci ha obbligato a rivedere il sistema tariffario che è stato scelto di mantenere comune per tutte le scuole paritarie della città.

Con la nuova convenzione, al fine di meglio riequilibrare la definizione delle rette, a differenza degli anni passati, sono stati introdotti i coefficienti ISEE anche nelle nostre scuole, la cui certificazione dovrà essere presentata presso le scuole di riferimento prima della fine dell’anno scolastico in corso.

Con la speranza che questa soluzione non abbia un eccessivo impatto sulle famiglie e sui bilanci delle nostre scuole, ci impegniamo a garantire la continuazione della già avviata politica di ricerca della maggiore efficienza continuando a garantire i consueti standard di qualità dell’offerta educativa che fin qui ci ha contraddistinto.

Silvano Rolandi – Presidente AVASM-FISM

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

27 maggio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs