Varese

Varese, Abbelliti i Giardini Estensi con nuove piante e filodiffusione

L'ingresso di Palazzo Estense

L’ingresso di Palazzo Estense

Una piccola-grande rivoluzione sta interessando i Giardini Estensi di Varese, uno dei veri gioielli della città che in tutti questi anni forse non è stato davvero valorizzato al meglio. Ora la nuova amministrazione sta apportando progressive migliorie alla nostra piccola Schönbrunn, meta di varesini e di numerosi turisti.

Partiamo dall’ingresso di Palazzo Estense, come si fa con ogni edificio di vaglia. Da ieri sono state posizionate due fioriere assai originali, ai lati del portone principale, realizzate a forma di torri. Un’innovazione che inaugura la serie di eventi che si svolgeranno presso i Giardini, che negli ultimi due giorni hanno visto anche sorgere la tensostruttura laterale.

Le due nuove fioriere verticali che accolgono il visitatore sono parte integrante di un intervento floreale più ampio sui Giardini, dove il vicesindaco Daniele Zanzi in prima persona, come appare in un video postato sulla pagina Fb del Comune, ha reso più bello lo spazio con un’ampia scelta di fiori e di piante ben ordinate e coerenti per forma e colore.

Ma non è finita qui. Ieri mattina, ai Giardini, si è potuta ascoltare musica con grande sorpresa degli astanti. Si trattava di prove tecniche di filodiffusione, che si sta realizzando, estendendo al resto dell’anno l’abitudine natalizia delle melodie di sottofondo. Musica classica, a quanto si sa, allieterà la pausa di varesini e turisti nel bel polmone verde della città – a queste latitudini almeno – ancora giardino.

27 maggio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Abbelliti i Giardini Estensi con nuove piante e filodiffusione

  1. Barresi Paola il 27 maggio 2017, ore 12:09

    Buongiorno, era ora che si capisse che i giardini Estensi non si potevano lasciare nel modo in cui sono stati gestiti durante gli ultimi anni, pochi fiori, poca cura, ecc..
    I Giardini Estensi sono una delle armi per fare ritornare Varese ai livelli che da sempre le competevano.
    Stessa cura pero bisogna darla anche alla Schiranna ed al Sacro Monte (i giardni della pineta sono stati realizzati con traversine ferroviarie, notoriamente sono cancerogene)
    Da ricordare altres’ che tutto il territorio di Varese deve essere curato bene e tutelato in modo opportuno dall’Assessorato alla tutela ambientale.

  2. Daniele Zanzi il 28 maggio 2017, ore 12:29

    Sono assolutamente è’ accordo . Abbiamo eccellenze ambientali che chiedono, gridano , di essere valorizzate. Molte volte basta solo volontà, qualche piccola idea e soprattutto orgoglio di appartenenza. Works are in progress

Rispondi

 
 
kaiser jobs