Varese

Varese, Lotta alla mafia, proposta teatrale su Falcone lanciata da quattro sigle del sociale

Da sinistra Sabbadini, Colombo e De Tomasi

Da sinistra Sabbadini, Colombo e De Tomasi

Quattro sigle importanti del sociale, Arci, Anpi, Cgil e Libera, si sono messe insieme per lanciare, proprio oggi, presso la sede dell’Arci di Varese, giorno in cui cadono i 25 anni dalla strage di Capaci che colpì Falcone, la moglie, la sua scorta, uno spettacolo teatrale contro la mafia che sarà allestito a Varese.

E’ il vicepresidente di Arci Varese, Mauro Sabbadini, che racconta come lo spettacolo “Bum ha i piedi bruciati”, che sarà proposto nel mese di ottobre, è organizzato dal basso e finanziato dal basso con la modalità del crowdfunding. “Esso racconta la strage, ma anche il mondo e le condizioni che hanno portato alla strage”. “Ad assistere allo spettacolo – continua il dirigente Arci – non ci saranno semplici spettatori, ma persone che hanno contribuito a realizzarlo”.

“Bum ha i piedi bruciati” è uno spettacolo teatrale che narra, dal punto di vista intimo e umano, la vita di Giovanni Falcone e la sua lotta testarda e rivoluzionaria contro la mafia. Lo spettacolo è prodotto dal Teatro alle Vigne di Lodi, e patrocinato dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone di Palermo, presieduta da Maria Falcone.

Alla sede dell’Arci interviene anche Ester De Tomasi, presidente di Anpi provinciale di Varese, per sottolineare come “i temi della sicurezza e della legalità sono valori che vanno difesi anche dopo quella strage”. E come? La De Tomasi rimarca come “nelle scuole della nostra provincia come Anpi non parliamo solo di democrazia e Resistenza, ma anche di cittadinanza e legalità”.

Chiude Umberto Colombo, segretario generale della Cgil di Varese, pronto a ricordare come sia fondamentale combattere la battaglia per i diritti fondamentali anche sul fronte dell’occupazione: è il caso di più controlli sugli appalti, è il caso della cultura della solidarietà e dei diritti sul lavoro. “Sono stati 83 i beni confiscati alla mafia sul nostro territorio – dice Colombo -, e facciamo appello a tutte le autorità perché riempiano di contenuti e proposte quei beni”.

Sempre sul fronte della lotta anti-mafia venerdì 26 maggio alle ore 21 presso il Teatro Manzoni di Busto Arsizio ci sarà un incontro con il partigiano Grossi (Cin) e don Luigi Ciotti di Libera.

 

 

24 maggio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Lotta alla mafia, proposta teatrale su Falcone lanciata da quattro sigle del sociale

  1. Ester Maria De Tomasi il 24 maggio 2017, ore 23:11

    grazie a Varesereport che contribuisce a divulgare i valori in cui crediamo.

Rispondi

 
 
kaiser jobs