Taino

Taino, Festival dei Punti Cardinali dedicato quest’anno alla fiaba

Il Parco di Taino con l'opera di Pomodoro

Il Parco di Taino con l’opera di Pomodoro

La “favola” è il tema della seconda edizione del Festival dei Punti Cardinali in programma sabato 17 e domenica 18 giugno nel Parco di Taino, sul Lago Maggiore, in quel teatro naturale offerto dal “Luogo dei 4 punti cardinali”, la scultura-monumento di Giò Pomodoro che celebra il solstizio d’estate.

Il Festival, organizzato dall’associazione Pauline Viardot, invita a perdersi, esplorando il parco e partecipando a workshop, letture e picnic sull’erba, per poi scoprire e ri-trovare il sentiero, proprio come Pollicino: la favola in musica di Hans Werner Henze, interpretata, sabato 17, dalle voci bianche della Corale Arnatese (20 elementi di età compresa tra i 6 e i 16 anni) per la regia di Susanna Guerrini e la fiaba multimediale dal titolo “Beyond the war – I migranti, moderni Pollicino” rappresentata, domenica 18, in un originale spettacolo basato sull’improvvisazione di musica jazz e disegno dal vivo, con il Diego Ruvidotti Quartet e Le Siluét Russe.

Completano il programma, “Cardini” lo spettacolo di danza contemporanea del coreografo Alex Atzewi con Beatrice Carbone, ballerina solista al Teatro alla Scala di Milano e “Platero y yo”, le poesie di Juan Ramòn Jiménez musicate da Mario Castelnuovo Tedesco e interpretate da Fabio Rovelli (chitarra), Roberto Aielli (voce recitante) e Elisa De Toffol (mezzo soprano).

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

11 maggio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs