Germignaga

Germignaga, Ti ricordi quella sera?, viaggio tra TeleAltoMilanese e Antenna 3

Renzo Villa

Renzo Villa

Dal 13 al 21 maggio 2017 la Colonia elioterapica di Germignaga, in via Bodmer, 20, ospiterà la rassegna “Ti ricordi quella sera?, che è dedicata alla nascita delle due televisioni che hanno fatto la storia dell’emittenza privata italiana: TeleAltoMilanese e Antenna3 Lombardia.

La nascita della televisione commerciale in Italia ed, in particolare, la storia di uno dei fondatori di TeleAltoMilanese e Antenna3 Lombardia, il germignaghese Renzo Villa, sono il punto di partenza per questa operazione della memoria che condurrà il pubblico in un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo.

Un viaggio che, attraverso percorsi emotivi, farà rivivere nei ricordi di ciascuno i momenti che hanno accompagnato l’esordio e lo sviluppo di due tra le più amate e seguite televisioni private lombarde, nate nella seconda metà degli anni ’70 tra Busto Arsizio e Legnano.

Un progetto, voluto e promosso dall’Associazione Amici di Renzo Villa, che presenta forti connotazioni legate al territorio e che, per questo motivo, ha tra i suoi patrocinatori, oltre al Comune di Germignaga, la Provincia di Varese e il Consiglio regionale della Lombardia.

Tra i promotori della mostra, anche l’Associazione culturale Amici di Mario Berrino, la vivace realtà che ha sede a Ispra, fondata per ricordare la figura dell’artista ligure, ideatore del famoso Muretto di Alassio, che fu anche estimatore di Renzo Villa e grande amico di Lucio Flauto.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese. «Si tratta di un evento meraviglioso – ha commentato Cristina Riva, Consigliere provinciale alla Cultura – che racconta con mostra, documenti storici e testimonianze la storia di Renzo Villa, ma anche quella, molto importante e affascinante, della nascita delle tv private in Italia. Una storia che ha coinvolto il nostro territorio e che ora viene raccontata anche a Germignaga».

Testimonianza del complesso insieme di fattori che hanno portato alla nascita delle televisioni commerciali in Italia, la mostra non si sviluppa solo attraverso la realizzazione di un percorso storico, ma anche attraverso l’attuazione di un percorso sentimentale. Infatti, l’intenzione degli autori è quella di provocare un’esperienza multisensoriale, vivibile su differenti livelli percettivi. La ricostruzione del periodo è interamente realizzata con giornali, video d’epoca, immagini, suoni, oggetti, apparecchiature tecniche e documenti che consentono di recuperare la storia e di rivalutarla, anche attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti di quella straordinaria avventura, che, in quei fantastici anni settanta, furono aperti alla sperimentazione e diedero vita a spettacoli completamente innovativi rispetto a quelli a cui il pubblico era abituato dal monopolio di stato.

Oltre all’aspetto artistico e creativo, nell’ambito della rassegna non si è trascurato di dare risalto al valore economico dell’impresa, che si connotò fin dall’inizio come una vera e propria industria, favorendo l’interazione con altre importanti realtà del territorio e il loro conseguente sviluppo.

Sabato 13 maggio è previsto un incontro con Ettore Andenna, il noto presentatore che, insieme a moltissimi altri grandi professionisti, tanto ha contribuito al successo di Antenna3 Lombardia.

Nella stessa occasione, Roberta e Wally Villa, ricorderanno anche il profondo rapporto affettivo che sempre legò Renzo Villa al suo paese natale e che, nel 2015, è stato riconosciuto dal Comune di Germignaga, con l’intitolazione a Villa dell’area spettacoli del Parco Boschetto.

Sabato 20 maggio, verranno presentati, in anteprima, alcuni estratti del docu-film sulla storia di Antenna3 Lombardia “VIA PER BUSTO, 15 – La tv commerciale è nata qui”.

Secondo la filosofia che ha animato tutta l’esperienza di TeleAltoMilanese e di Antenna 3 Lombardia, nell’ambito dell’iniziativa sarà dato ampio spazio a quel “pubblico”, che ancora una volta potrà ricordare i momenti più belli del passato. La precedente edizione della mostra, tenutasi a Busto Arsizio nel novembre 2016, è stata visitata da oltre mille persone, confermando che l’affetto e l’interesse del pubblico non sono scemati con il passare degli anni.

Per informazioni: amicirenzovilla@gmail.com

 

 

5 maggio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs