Varese

Varese, Nel centenario del Sommaruga si vuole recuperare la stazione di Ghirla

La stazione di Ghirla

La stazione di Ghirla

Corre l’anno in cui si celebra l’architetto Giuseppe Sommaruga, uno dei protagonisti dello stile Liberty in Italia nel centenario dalla morte e centocinquantesimo dalla nascita.

Tra i molteplici capolavori sommarughiani si segnala la stazione di Ghirla. Era una stazione posta lungo la ferrovia della Valganna, e origine della linea per Ponte Tresa. Serviva il centro abitato di Ghirla, frazione del comune di Valganna. Oggi necessita un recupero e la giusta valorizzazione, come del resto il complesso del Grand Hotel Campo dei Fiori. Lo sostiene Andrea Speziali, direttore artistico dell’Istituzione culturale Italia Liberty ed  esperto della corrente artistica denominata ”Liberty” in Italia.

L’idea nasce dall’esigenza di realizzare oltre la mostra ”Giuseppe Sommaruga (1867-1917). Un protagonista del Liberty ” (a cura di V. Sgarbi e A. Speziali) accompagnata da omonimo catalogo/monografia, un gesto simbolico verso Varese e la cornice di manifestazioni ”100 Sommaruga”.

Perciò il recupero di una stazione come ”Ghirla” rimane senza dubbio un’impresa straordinaria, avvincente per la città e la commemorazione di un grande maestro come Giuseppe Sommaruga.

Quindi ieri su BuonaCausa è stata aperta la raccolta fondi per recuperare e promuovere questo gioiellino Liberty. Già raccolti € 75,00 grazie ai primi benefattori Fabrizio Fieramonti e Laura Lodetti. Nel frattempo sono arrivate diverse chiamate al direttore artistico di Italia Liberty da parte di collezionisti privati che sarebbero disposti ad omaggiare opere d’arte di medio-alto valore artistico da bandire in un’asta i cui fondi lasciarli all’organizzazione della salvaguardia.

L’ente organizzatrice, Aitm Art (Torino) assieme Italia Liberty ringraziano tutti coloro che prestano aiuto per questa causa.

 

17 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs