Varese

Varese, Al Campo dei Fiori rinasce la Pensione Irma. Merito di Laura Orlandi

Una vecchia cartolina

Una vecchia cartolina

Ha riaperto ieri la Pensione Irma al Campo dei Fiori. A rilanciare il locale nato nel 1949, ci ha pensato Laura Orlandi, critica d’arte e giornalista, che ha accettato la sfida insieme al marito Paolo e alla piccolissima Cloe. Una nuova attività per la giovane di Sumirago, che in questi anni è stata una delle anime culturali dell’associazione Parentesi e dello Spazio Lavit.

Un’iniziativa coraggiosa, legata alla ristorazione, con cui Laura e il marito si confronteranno, mantenendo l’impostazione tradizionale, ma anche aggiungendo qualche novità. Come conferma il fatto che ora, sul locale varesino, meta di tanti escursionisti e turisti in questi anni, è apparsa la parola Osteria: da ieri il locale al Campo dei Fiori si chiama Osteria Irma, e sarà aperta dalle 8 alle 24 tutti i giorni, tranne il martedì.
Creativa e appassionata, Laura Orlandi certamente offrirà un bel mix tra ottimi piatti, ricette con ingredienti a chilometri zero, e iniziative culturali e legate all’arte. Un bel programma che non è stato ancora svelato, ma che certamente catalizzerà tanti appassionati. Certamente un rilancio che costerà impegno e fatica, ma la sfida è stata lanciata e senza dubbio i risultati non si faranno attendere.

16 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Al Campo dei Fiori rinasce la Pensione Irma. Merito di Laura Orlandi

  1. Emiliano il 20 aprile 2017, ore 13:08

    Ottimo. La (ex) Pensione Irma meritava un bel restauro, sotto tutti gli aspetti, nome compreso. In bocca al lupo alla nuova gestione.

Rispondi