Varese

Varese, Di chi sono queste mogli?, gli Effetti Collaterali tornano a teatro

Effetti Collaterali

Effetti Collaterali

Prosegue la rassegna “AmaTe” al teatro Openjob Metis di Varese e in collaborazione con il Comune di Varese. E’ il turno della commedia di Michael Parker “Di chi sono queste mogli?” (titolo originale ”Whose Wives Are They Anyway?”), che la talentuosa compagnia degli Effetti Collaterali metterà per la prima volta in scena – nella traduzione italiana – sabato 22 aprile alle ore 21 (ingresso € 12,50 – ridotto ragazzi fino a 18 anni € 7,50 info biglietti: 3336181361 – prenotazioni@effetticollateralivarese.it).

Una commedia che la compagnia diretta da Laura Botter, regista e interprete, metterà in scena, c’è da credere con la consueta bravura e la consueto brio, nella rassegna che intreccia arte e solidarietà. Nel caso della commedia di Parker, la compagnia varesina rivolge i proventi all’attività dell’associazione Kiwanis.

Ecco la trama della commedia: quando la “Ashley Maureen Cosmetici” viene venduta, due dei suoi vice presidenti, David McGachen e John Baker, programmano un week-end di svago, prima che arrivi il nuovo amministratore delegato. Dopo aver spedito le loro mogli a fare shopping a New York City, se ne vanno all’“Oakfield Golf and Country Club” per giocare a golf. Inaspettatamente, proprio tra una buca e l’altra, s’imbattono nel loro nuovo capo, D.L. Hutchison.

Smaniosi di fare buona impressione dovranno correre… ai ripari quando il boss chiederà di incontrare subito le loro consorti perché  “nessuno che vada a giocare a golf per un fine settimana, senza la moglie, potrebbe mai lavorare per me.” David e John devono procurarsi rapidamente delle sostitute di qualunque genere per evitare il disastro: John persuade Tina, la segretaria dell’hotel, ad impersonare sua moglie, ma occorre assolutamente trovare anche una signora McGachen…

Ovviamente tutto va storto, il sistema telefonico dell’hotel va in tilt, Tina beve troppo champagne e, se tutto questo non bastasse, le mogli legittime tornano inaspettatamente!

 

15 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs