Varese

Varese, Comitato Diamoci una mano Varesini, Ambrosetti: idee apprezzate da Galimberti

Il Comitato presieduto da Ambrosetti

Il Comitato presieduto da Ambrosetti

Oggi, Venerdì 14 Aprile il “Comitato Diamoci una Mano Varesini” si è presentato al Sindaco di Varese Davide Galimberti. Alle ore 15.00 presso il suo Ufficio del Municipio di Varese, il Sindaco del capoluogo lombardo Davide Galimberti ha accolto con molto interesse la Delegazione del neonato “Comitato Diamoci Una Mano Varesini” nelle persone del Presidente Paolo Ambrosetti, Vice Presidente Benedetta Giannini e Segretarie Deborah Braga, Viviana Nocera e Yvonne Rosa, per un incontro di presentazione e conoscenza reciproca.

Dal breve colloquio sono nate subito idee concrete di fattiva collaborazione.

Il Comitato non ha nessun scopo di lucro e nasce dalla volontà di un Gruppo di esercenti varesini di migliorare la qualità della vita, della sicurezza, della attrattività turistica e commerciale della città e con questi presupposti si è presentata al Sindaco.

Paolo Ambrosetti, Presidente della neonata Associazione “è stato un incontro assolutamente positivo e propositivo. Insieme a Deborah, Viviana, Benedetta e Yvonne ci siamo presentati all’Amministrazione Comunale come un Comitato di Promozione Sociale che vuole agire in sinergia con tutte le associazioni di categoria del territorio e con l’Amministrazione per raggiungere obiettivi comuni come la sicurezza e la vivibilità del centro storico. Il primo punto su cui abbiamo dibattuto sono stati i parcheggi, offrendo al Sindaco massima disponibilità degli aderenti al Comitato per aumentare la rotazione delle soste con convenzioni ad hoc.

I nostri commercianti sono tutti uniti nell’idea di creare un circuito per regalare ai propri clienti delle ore di sosta a fronte di acquisti nei propri negozi, aumentando così il giro di affari, ma soprattutto facendo tornare la gente, le famiglie e quindi i clienti in città, invece che nei centri commerciali.

Si parla tanto di Arese shopping Center, noi vogliamo essere Varese Shopping Center (parafrasando il nome del noto centro commerciale appena nato alle porte di Milano ed attribuendo la simpatica definizione a Graziano Centomo, noto commerciante di via Sacco). Vogliamo fare di tutto per rendere Varese una città viva, con attrazioni ed eventi, ma sempre con un occhio di riguardo al Commercio cittadino.”

Il Sindaco Galimberti si è reso disponibile ad agire in sinergia col Comitato, assicurando anche la presenza di un  rappresentante del Comitato al tavolo di lavoro formato dal sindaco stesso, dall’Assessore alle attività produttive Ivana Perusin e dai rappresentanti di Ascom, Aime, Confesercenti e del DUC per discutere insieme delle tematiche relative al commercio cittadino.

Il nostro Comitato” conclude Ambrosetti “ha tantissime idee da concretizzare in brevissimo tempo grazie alla snellezza della struttura. Basta un messaggio whatsapp o una mail e in poco tempo è tutto realtà.

Per questo ci batteremo per far sì che il commercio a Varese sia sempre tenuto in grande considerazione e non valutato secondo ad eventi che potrebbero danneggiarlo, come quelli che purtroppo sono stati organizzati il primo giorno dei saldi estivi con relativa chiusura della viabilità. Ecco per questo ci battiamo.

Le nostre idee sono state molto apprezzato dal Sindaco e, sicuramente, avremo modo di confrontarci in maniera costruttiva per il bene della città”.

Nel frattempo il Comitato continua a ricevere adesioni, ben 100 sono i commercianti che si sono avvicinati al nuovo Gruppo di lavoro: il prossimo passo è la definizione degli adempimenti fiscali obbligatori che permetteranno di diventare un Comitato operativo al 100% e avere una tipologia giuridica corretta.

14 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi