Varese

Varese, “Commissari” di Forza Italia in tre Comuni. In attesa dei congressi

Un momento della conferenza stampa

Un momento della conferenza stampa

Forza Italia guarda al territorio e decide di puntare sulla rivitalizzazione di tre Comuni: Lonate Pozzolo, Somma Lombardo e Ferno. Per sostenere questa logica si presentano alla stampa locale i vertici degli Azzurri, a partire dalla coordinatrice provinciale, l’eurodeputata Lara Comi, e il suo vice, il consigliere regionale Luca Marsico. Presente anche Marcello Pedroni, responsabile forzista per gli enti locali a livello provinciale.

Tutti insieme a richiamare l’attenzione sui Comuni che, vadano o non vadano ad un voto imminente, possono intraprendere un percorso di rinnovamento. E’ lo stesso Pedroni a ribadire un’alleanza di centrodestra “che in alcuni casi riguarda la Lega Nord, in altri anche Fratelli d’Italia”. Pedroni snocciola alcuni esempi di “tenuta” dell’alleanza di centrodestra: Besozzo, Gerenzano, Tradate.

La parola passa ai tre “Commissari” che andranno a guidare gli Azzurri nei Comuni di Lonate, Somma e Ferno: Sante Cinalli a Lonate Pozzolo, Andrea Vaccariello a Somma Lombardo e Albino Montani a Ferno. Tre esponenti del partito che, tranne nel caso di Ferno che va al voto l’11 giugno, devono governare il partito e devono rinnovarlo a prescindere dalla verifica elettorale. “E comunque le elezioni, anche se non sono imminenti, fanno presto ad arrivare”, commenta sorridendo il consigliere Luca Marsico.

Ma perché “Commissari” e non “Coordinatori”? Una spiegazione chiara viene dall’eurodeputata Comi: “I coordinatori vengono eletti in un congresso, mentre i commissari sono nominati dai vertici”. Dunque, continua la Comi, “una situazione che nasce dal fatto che. svolto il congresso provinciale di Varese, non sono stati fatti i congressi comunali, né quello regionale”. Quanto all’alleanza con la Lega di Salvini, la Comi spiega che “un  conto è il dibattito a livello europeo, dove noi siamo saldamente nel PPE, un conto le dinamiche locali. Abbiamo ottimi rapporti con Maroni, anche se non c’è solo lui nel Carroccio. Non  c’è dubbio che, dentro la Lega, i leghisti debbano fare chiarezza”.

7 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs