Varese

Varese, Manuela Vasconi in mostra al punto vendita Share di via Luini

vasconiSabato 8 aprile 2017 dalle ore 17 il punto vendita Share Varese ospiterà l’inaugurazione della mostra di Manuela Vasconi.  Una nuova, importante tappa del percorso inaugurato dal negozio di via Luini 3 che mira a far incontrare arte e solidarietà, moda etica e creatività.

La scelta di esporre le proprie opere a Share (Second HAnd REuse) è una dimostrazione da parte dell’artista varesina di sostegno e condivisione del progetto alla base di questi negozi: realtà No-Profit che mirano a diffondere un consumo etico e sostenibile, anche per quanto riguarda il mondo della moda e dell’abbigliamento. I punti vendita Share completano infatti la filiera del recupero e riuso dei vestiti usati, proponendo capi d’abbigliamento  di altissima qualità (controllati, selezionati e igienizzati, prima di essere rimessi in commercio).

Share destina inoltre parte degli utili a progetti di solidarietà sul territorio, sostenendo attività no-profit e nuovi servizi, ed è un importante attore nella creazione di nuova occupazione. In negozio sarà possibile ammirare scorci di paesaggi locali e raffigurazioni di alcune tradizioni del nostro territorio, rappresentate in modo indimenticabile con stile naif e sensibilità. L’opera di Manuela Vasconi non si limita a questi temi ma va ben oltre: la pittrice è infatti conosciuta anche per i meravigliosi universi fantastici che è in grado di creare e che hanno fatto sì che venisse accostata ai nomi di grandi autori di fiabe in cui fantasia e immaginazione la fanno da padroni, come Hans Christian Andersen (a cui ha dedicato un’opera) e Gianni Rodari.

Manuela Vasconi insegnante di lettere al liceo artistico Frattini di Varese, dopo esperienze in Romania e in Francia, è un’artista autodidatta. Dagli anni Novanta ha realizzato diverse mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Ha esposto al Sacro Monte e della sua opera dedicata a esso ha detto: “Il Sacro Monte è parte della mia infanzia, ricordo serene passeggiate giovanili alle cappelle con la mamma Antonietta e la nonna Luisina. È un luogo incantato, libero e incontaminato, con il cielo solcato dai silenziosi alianti che spesso volano nelle mie tele”.

5 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs