Gallarate

Gallarate, Presentato “Lucore” di Elisa Origi, il sindaco Andrea Cassani tra il pubblico

La Origi con il sindaco

La Origi con il sindaco

Presentazione alla libreria Biblos di Gallarate del libro “Lucore” di Elisa Origi, giornalista 40enne, mamma di due bimbi e oggi residente a Cardano al Campo, in Provincia di Varese, nonostante i suoi natali siano in verità gallaratesi. Tra il pubblico, a sorpresa, un lettore inaspettato, il sindaco Andrea Cassani.

“Come molti scrittori – spiega Elisa Origi – posso dire di aver sempre amato la scrittura, ma è da circa tre anni che il mio impegno si è fatto costante e questo libro ne riporta, con mia grande gioia, i frutti. Scrivere è una passione meravigliosa e oggi sono molte le persone che devo ringraziare per avermi spronato a coltivare un’attitudine che avevo scoperto già da bambina: molto spesso i sogni più belli ce li perdiamo per strada.”

Una scelta del titolo, per questa prima pubblicazione, ricercata e per certi versi azzardata: lucore è una parola di uso non comune ma in grado di esprimere al meglio quella luce soffusa attraverso cui tutte le cose umane sono solo vagamente percepibili.

L’autrice racconta così “il colore della non infelicità”, che non è mai felicità allo stato puro. Piuttosto, il lucore è inteso, in queste pagine, come una pozza in cui i protagonisti di diciannove storie finiscono con l’affogare nel crudele e illusorio tentativo di trovare un qualche senso alle vicende dell’esistenza.

La narrazione possiede un ritmo scorrevole nonostante lo stile sia caratterizzato da una meticolosa ricerca linguistica. L’autrice traghetta il lettore in una realtà nuova, capace di sfiorare con realismo e delicatezza i conflitti familiari, gli amori conclusi, il dolore. Il senso narrativo perseguito diviene così capace di scuotere un ricordo dell’infanzia, sfiorare le vette della nostalgia e tornare a catturare con lo sguardo quel lucore, quella luce apparente, simbolo della fallace promessa di comprendere il significato ultimo delle nostre cose.

In copertina, uno splendido scatto del fotografo Fabio Vittorelli (www.fabiovittorelli.com), contributor, tra le tante, per la rivista Vogue. Il libro esce per i tipi de L’Erudita, brand deciso a scommettere sugli esordienti e di proprietà della Giulio Perrone Editore. Una scommessa doppia, quella dell’Editore, anche in considerazione del suo aver puntato sui racconti, staticamente meno scelti dai lettori, nonostante le ultime tendenze stiano ribaltando questo assunto forse in ragione della possibilità di riuscire a fruire di un prodotto letterario in tempi più ristretti di quelli necessari a godersi, per esempio, un romanzo.

2 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs