Varese

Varese, Le bici dei grandi campioni a Villa Mirabello. E domani il Fiandre varesino

Un momento della inaugurazione

Un momento della inaugurazione

In attesa della Varese Van Vlaanderen, il “Fiandre” Varesino in bicicletta che si disputerà domani 2 aprile 2017 con partenza alle 9.30 all’Ippodromo Le Bettole, questa mattina è stata inaugurata a Villa Mirabello una mostra organizzata dall’ASD Turri di Gallarate. In vetrina alcune bici storiche, bici di grandi campioni, le più prestate da privati, che spesso hanno fatto la storia dello sport delle due ruote.

A fare da Cicerone è stato Dario Kubler, della Turri, che ha presentato le diverse bici in mostra. La più prestigiosa è certamente quella con cui il mitico Fausto Coppi si aggiudicò tutta in fuga la vittoria alla Cuneo-Pinerolo del Giro d’Italia 1949. Una bici che Coppi diede in beneficienza alla Pro Loco di Gorla e che oggi è giunta a Varese grazie al prestito di un privato.

Molte altre le bici storiche: altrettanto prestigiosa l’ultima bici di Marco Pantani, una Carrera-Podium di Brescia, o quella di Vladimiro Panizza, nato a Cassano Magnago, come Ivan Basso, con la ruota davanti più piccola. E poi Beppe Saronni, Pierino Turri, Francesco Prina.

A fare da cornice alle bici storiche una serie di foto, in bianco e nero o a colori, scattate da Luigi Benati presidente dell’unione Terziario Avanzato di Cna Varese Ticino Olona, dal 2009 alla sua morte, specializzato in foto sportive. Imprese immortalate con grande professionalità e grande passione.

E’ intervenuto anche il sindaco Davide Galimberti, che ha sottolineato come sia un’opportunità la gara ciclistica: “Domani più di mille ciclisti da Lombardia e Canton Ticino passeranno da qui per registrarsi, e così apprezzeranno le bellezze della nostra città, che vuol fare di cultura e turismo elementi caratterizzanti”.

 

 

 

1 aprile 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs