Cultura

Cultura, Mutazioni di Maurizio Fantoni Minnella, “scatti” dal day after delle ideologie

 

Maurizio Fantoni Minnella

Maurizio Fantoni Minnella

Manifesti strappati, locandine consumate dal tempo, muri rivestiti di volti e corpi vicini e sovrapposti, vecchi poster pubblicitari, slogan scoloriti. Un mondo di immagini e parole che testimonia il passare del tempo, la storia che corre, le stagioni che si succedono senza fine. E’ ciò che l’autore ha riassunto con una sola parola: “Mutazioni”. Una serie di fotografie realizzate in tutto il mondo dal varesino Maurizio Fantoni Minnella, filmaker e scrittore, che ha accumulato un ricco lavoro fotografico portato avanti per anni.

Una galleria di scatti urbani ora diventata u catalogo e una mostra, che sarà proposta a Lissone (MB), presso Palazzo Terragni, e inaugurata l’1 aprile (sarà possibile visitarla fino al 9 aprile), e successivamente a Genova, presso i Musei di Nervi – Raccolte Frugone a Villa Grimaldi Fassio, e inaugurata l’1 luglio (fino al 3 settembre).

Come scrive nel catalogo Maria Flora Giubilei, direttore dei Musei di Nervi, Fantoni Minnella è “poeta/profeta della visione”, ma anche un “cacciatore di fantasmi”. Le immagini che scorrono nel catalogo e in mostra richiamano un grande artista, Mimmo Rotella, che produceva strappi nelle sue opere, stacchi, lacerazioni. E qualcosa di simile fa Fantoni Minnella, che lavora fotografando i muri e nello stesso tempo ricercando dettagli e frammenti. Una poetica del frammento e della memoria è il cuore che batte in questo lavoro.

Ma è una poetica che si declina in un mondo apocalittico. Anzi, c’è da ricordare che lo stesso Fantoni Minnella è l’autore di un romanzo dal titolo ”Il viaggiatore delle catastrofi”, con un protagonista che accorreva a portare aiuto tra le vittime di catastrofi naturali o causate dall’uomo. C’è dunque una scelta di puntare lo sguardo su un mondo che si consuma, si degrada, esplode in un mare di frammenti. Un universo apocalittico, un day after delle ideologie e della storia che si manifesta nei poster fotografati dall’autore varesino. Scatti dal mondo contemporaneo che l’opera di Fantoni Minnella ferma per sempre, testimonianza perenne del mondo che c’era.

26 marzo 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs