Varese

Varese, Confesercenti presenta Eupolia, social-app per la città capitale dei giovani

vareseConfesercenti è una Associazione che sostiene e promuove i giovani che abbiano progetti ed idee valide e Varese è una città aperta che si contraddistingue per il suo senso spiccato per l’innovazione e l’imprenditorialità.

Lunedì mattina nella sala giunta del Comune di Varese alla presenza del Sindaco Galimberti, giovani consiglieri comunali e associazioni, CONFESERCENTI ha presentato EUPOLIA.

“Eupolia - dichiara il direttore territoriale di Confesercenti Rosita De Fino – è una social-app moderna che si è vista sin da subito collocata nel bando di Varese Capitale dei giovani 2018 nello specifico, nel tempo libero giovanile, che è un elemento fondamentale del crescere e dello sviluppo della personalità giovanile il cui obiettivo è guidare le persone alla scoperta di posti insoliti, consigliando luoghi caratteristici nel territorio, come locali, monumenti, panorami e scorci, musei, bar , mercati, ristoranti ecc. Eupolia 18mila follower su Instagram e già premiata conquistando il primo premio per la categoria “Digital Identity” nell’ambito del Gran Premio dell’identità di Marca”.

Cosa fa EUPOLIA? “E’ una moderna concezione del diario dell’esploratore, dove raccontare un viaggio: Non finisce con un elenco di posti da vedere o cose da fare, ma è un carico di emozioni che ognuno vive e che diventano strumento di ricchezza per gli altri”, dichiara Yari Brugnoni 24enne che con il padre Emanuele Brugnoni titolare della Ebs Informatica di Castiglione Olona hanno inventato una app che consente di scoprire i luoghi più belli da vedere in tutto il continente.

Prima di presentare il progetto sono stati valutati ed individuati gli elementi che potessero essere chiave certa e che si potessero collegare direttamente ai giovani e per i giovani – dichiara Emanuele Brugnoni – Abbiamo pensato che uno degli elementi chiave è proprio l’Impatto del progetto sui giovani, e quindi anche sull’intera popolazione della città; la capacità di sviluppare un progetto che sia sostenibile nel lungo periodo; la capacità innovativa.

Il progetto è volto al rilanciare le politiche giovanili; uno strumento educativo che possa far conoscere il territorio e riscoprire il nostro territorio meraviglioso che sfugge a gran parte dei giovani. Dal Sacro Monte all’Isolino Virginia tanta storia e cultura.

Gli obiettivi principali sono la disponibilità a far emergere una Varese Giovane e dinamica attraverso la promozione e l’attivazione di progetti innovativi e di opportunità di business, con l’obiettivo di garantire ai giovani un ruolo sempre più da protagonisti – dichiara Emanuele Brugnoni – favorire e stimolare i giovani alla partecipazione attiva alla vita della comunità a cui appartengono, anche attraverso la valorizzazione del territorio.

Ci siamo concentrati su cosa vorrebbero i MILLENNIALS – generazione del nuovo millennio ed esattamente tutti coloro nati tra il 1980 e 2000, che hanno la caratteristica di essere la prima generazione al mondo ad essere nata nel mondo della comunicazione globale dove tutto è connesso e relazionato.

I MILLENNIALS arrivano alla meta ben preparati – dichiara Rosita De Fino – vogliono conoscere prima cosa li aspetta a destinazione; privilegiano e curano l’apparenza rispetto all’esperienza (il 50% considera più importante commentare sulla vacanza che la destinazione in se. Il 70% pubblica posto, foto, video per raccontare la propria vacanza); arrivano alla meta ben preparati ( il 91% legge recensioni online prima di partire); scelgono dove andare influenzati dal riconoscimento “Social” del posto (il 62% sceglie dove andare tramite il passaparola); non visitano le pagine ufficiali istituzionali degli enti turistici nazionali (la scelta delle mete avviene tramite sociale network 25%, riviste e blog 24%) – dati statistici: ricerca international Youth Traveler G&M Network.

Cosa ci aspettiamo? “Che il progetto possa essere di grande interesse per il Comune di Varese e che una città competitiva non possa fare a meno del contenuto di idee e della passione dei giovani – dichiara Yuri Brugnoni – questa è una sfida per lo sviluppo attraverso i consigli dei giovani, che si fanno promotori indiretti del territorio; visibilità degli angoli nascosti della città di Varese, poco valorizzati fino ad oggi; sostenibilità e investimento per la città”.

“Vogliamo supportare e coinvolgere – dichiara De Fino – i giovani per le politiche della nostra provincia e della nostra città; i giovani voglio risposte e senza giovani non può esserci futuro”.

15 marzo 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs