Varese

Varese, Il Carnevale voluto dal sindaco Galimberti vince e convince

Il sindaco insieme ai Vikinghi, vincitori di questa edizione del Carnevale Bosino

Il sindaco insieme ai Vikinghi, vincitori di questa edizione del Carnevale Bosino

West, Signore degli Anelli, astronauti, i mitici Puffi, variopinto e divertente come sempre il Carnevale organizzato dalla Famiglia Bosina, capace, negli ultimi anni, di svecchiare una tradizione radicata come il Carnevale. Strade strapiene di varesini che hanno voluto partecipare alla popolare kermesse, complice un meteo primaverile.

Ad aprire il corteo dei carri e dei gruppi, il samba – batucada in compagnia dei Unidos da Forteza, con tre ballerine brasiliane strepitose. Subito a seguire il carro con il Regiù della Famiglia Bosina, il bravissimo Luca Broggini, il sindaco di Varese, Davide Galimberti, e il Re Bosino, il poeta Borgato.

E si deve ammettere che tra le tre autorità, il più felice doveva essere certamente Galimberti. Si deve infatti al sindaco la scelta di fare slittare il Carnevale e di farlo svolgere oggi, superando polemiche e critiche provenienti anche dal suo stesso partito. L’affollamento e la bellezza dei carri hanno dato ragione al sindaco, che esce dalla manifestazione di oggi con un buon successo personale. Oltre al fatto che abbiamo assistito ad un Carnevale davvero bello e partecipato.

L’unico cruccio – si fa per dire – è che sul podio sia dei gruppi che dei carri (8 i primi e 17 i secondi), non sia salita nessuna realtà varesina. Invece hanno vinto, per i gruppi, le simpatiche Mamme Country di Castronno, mentre per i carri la vittoria è andata al bellissimo carro di Caravate dal titolo I Vikinghi. A loro un caloroso applauso dagli amanti del Carnevale Bosino, che si sono radunati, come da tradizione, in piazza Repubblica.

11 marzo 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs