Busto Arsizio

Busto Arsizio, Inaugurata personale di Luigi Bello alla Cascina dell’Arte

Un momento del vernissage

Un momento del vernissage

Si è aperta nel pomeriggio di oggi, a Busto Arsizio, la personale dell’artista legnanese Luigi Bello, una mostra promossa dall’Associazione Culturale Parentesi e da La Cascina dell’Arte. Sede della mostra, aperta fino al 19 marzo, la stessa Cascina dell’Arte di Ezio Foglia, una piccola e raffinata location.

Come ha sottolineato Alberto Lavit, patron dello Spazio Lavit di Varese, ha ricordato la lunga consuetudine con l’artista di 88 anni: prima una personale presso lo Spazio Lavit, poi una rassegna al Castello di Legnano lo scorso anno ed infine la mostra in territorio bustocco.

La rassegna che si è aperta oggi offre al visitatore la possibilità di ammirare l’ultima produzione di Bello, quasi un punto d’arrivo, sempre provvisorio considerata la continua produzione del maestro, di un lungo percorso artistico e culturale. Ma non mancano neppure alcuni nudi, che documentano la fase figurativa dell’arte di Bello.

Come ha spiegato il critico d’arte Laura Orlandi, si tratta di un percorso “in  cui l’artista non ha fatto le scelte più facili come quella di Milano, ma ha deciso di tornare nella sua Cadegliano dove ha iniziato a realizzare opere sorprendenti, ispirandosi alla natura”. Fino a giungere alle opere presenti nella mostra di Busto: “Dopo una fase figurativa, Luigi Bello ha puntato ad una sintesi qui ben documentata: opere bianche o nere, dove è dominante il non-colore”. Sintesi felice della Orlandi: “insomma, possiamo ammirare un artista fatto di emozioni e di gesti”.

4 marzo 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs