Varese

Varese, Dopo i giardini, arriva il Festival del fumetto e del gioco

Cosplay a Varese con l'ottima Lara Bartoli

Cosplay a Varese con l’ottima Lara Bartoli

La Giunta ha concesso il patrocinio al primo festival del Fumetto di Varese che si svolgerà dal 30 giugno al 2 luglio 2017 nei Giardini Estensi e a Villa Mirabello. Ad organizzare l’appuntamento sarà l’associazione varesina ComicArte, attiva dal 2014 e composta da giovani ragazze appassionate dell’argomento. Insieme a loro si affiancheranno anche l’associazione Cortisonici, la Cooperativa Totem, WoodinStock e In Ludo Veritas. Ma il team sarà composto anche da professionisti del settore che contribuiranno a realizzare un festival di qualità.

“Siamo rimasti molto colpiti dalla passione e competenza di queste giovani ragazze che ci hanno proposto nel dettaglio i contenuti del festival che intendono realizzare – dichiara Roberto Cecchi, assessore alla Cultura e al Turismo -. Come amministrazione vogliamo favorire le idee e i progetti giovanili che presentano questi caratteri di innovazione e professionalità. Siamo convinti che la realizzazione di una serie di eventi di questo tipo possa contribuire in modo positivo al rilancio culturale della città ma anche all’apertura di Varese oltre i propri confini attirando persone da diverse parti di Italia. Dall’imprenditoria giovanile in campo culturale e turistico Varese ha solo da guadagnare”.

Il Festival del fumetto e del gioco sarà suddiviso in 4 aree: fumetto,  giochi,  oriente e  spettacoli. In ciascuna area si svolgeranno eventi in grado di coinvolgere l’intera cittadinanza.

“Il fumetto ha il pregio di essere un mezzo in grado di interessare persone di tutte le età – afferma Lara Bartoli dell’associazione ComicArte – fa da ponte tra letteratura, cinema, disegno e arti visive, gioco e musica. Per questo motivo, tenendo il fumetto come parte centrale dell’evento, si ha la possibilità di spaziare in numerosi ambiti creando un fenomeno certamente in grado di coinvolgere adulti, ragazzi e bambini. Nel nostro territorio non ci sono eventi importanti dedicati al fumetto.

Il più vicino evento di una certa importanza è Cartoomics che però resta confinato nell’area di Rho Fiera e ciò impedisce una reale partecipazione da parte della cittadinanza e manca l’obiettivo di arricchire e sensibilizzare il territorio. La realizzazione del Festival del Fumetto di Varese, permetterebbe alla città di avere un evento culturale di portata internazionale, con l’apporto di associazioni e professionisti del settore, coinvolgente per tutta la popolazione, in grado di portare turismo di buona qualità e permetterebbe ai giovani varesini di avere un evento che li privilegi e dia loro possibilità di avvicinarsi ad un mondo in grado di offrire opportunità di svago e di lavoro”.

Il fulcro del Festival sarà composto dagli eventi culturali e ludici. Per il Fumetto vi saranno incontri con gli autori, laboratori, seminari e mostre. Nell’area giochi verranno accolte associazioni ludiche e vi saranno tornei e dimostrazioni. Per la parte dedicata all’oriente in programma ci sono degustazioni di cibi e dimostrazioni di arti marziali. Per quanto riguarda gli spettacoli verrà dato spazio alle proiezioni cinematografiche a tema, ai concerti e agli eventi “cosplay”.

I dettagli precisi dell’evento e il programma saranno comunicati nelle prossime settimane.

28 febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Dopo i giardini, arriva il Festival del fumetto e del gioco

  1. I prossimi imperdibili eventi insieme! – Crazy Comics il 1 marzo 2017, ore 19:48

    […] ormai non è più un mistero, perché sono molti infatti i quotidiani che ne hanno scritto (ecco un esempio). Di quale notizia si tratta? Per ora preferiamo rimanere ancora sul vago, ma fissarci a fuoco le […]

Rispondi

 
 
kaiser jobs