Varese

Varese, Servizio Wi-fi a Malattie infettive grazie al Circolo della Bontà

Ospedale di Circolo

Ospedale di Circolo

Grazie alla Fondazione Il Circolo della Bontà, il servizio Wi fi è ora disponibile anche nel reparto di Malattie infettive e tropicali dell’Ospedale di Circolo. Un’estensione rispetto alla prima attivazione del servizio, risalente ad un anno e mezzo fa, che aveva portato Internet gratis per tutti i pazienti ricoverati nel Monoblocco, nell’Hospice e nel Day Hospital di Oncologie ed Ematologia. Grazie alla donazione di un paziente del reparto diretto dal prof. Paolo Grossi, la Fondazione ha ora potuto ampliare questo apprezzatissimo servizio.

Contestualmente, Il Circolo della Bontà ha anche portato un televisore in ogni camera di degenza del reparto dedicato alle Cure Subacute. Anche in questo caso, la donazione è stata possibile grazie a una preziosa alleanza, quella con l’associazione CAOS, presieduta da Adele Patrini.

Le due iniziative sono state presentate nel dettaglio durante la conferenza stampa che si è svolta stamattina. Sono intervenuti il Direttore generale dell’ASST dei sette Laghi, Callisto Bravi, il Direttore delle malattie infettive e tropicali Paolo Grossi, la Responsabile delle Cure Subacute, Emanuela Crespi, il presidente della Fondazione Il Circolo della Bontà, Gianni Spartà, e la Presidente dell’associazione Centro Ascolto Operate al Seno, Adele Patrini.

“Si amplia un servizio che i degenti apprezzano molto, – ha commentato il Presidente de Il Circolo della Bontà, Gianni Spartà – come dimostrano i dati di utilizzo del Wi-Fi gratuito inizialmente installato nel monoblocco, nell’Hospice, nei day Hospital di Oncologia e di Ematologia, ora anche nel reparto degli Infettivi. Significa migliorare la qualità del tempo trascorso negli ospedali da centinaia di degenti: la nostra missione. Ci sentiamo sempre meno soli a cinque anni dalla nascita della Fondazione Il Circolo della Bontà: la gente ora ci conosce e ci sostiene, avendo compreso l’importanza di un nuovo patto tra la sanità pubblica e i donatori privati. Ne è prova l’installazione di televisori nel reparto dei sub-acuti. Un apparecchio in ogni stanza. E questo grazie alla collaborazione di Caos e della sua vulcanica presidente Adele Patrini. La ringraziamo di cuore per questa disponibilità a fare sistema, la vera chiave di volta del volontariato ospedaliero. Il prossimo passo: la connessione gratuita a Internet nel reparto di Psichiatria. E’ stata l’AVO, nostra preziosa partner nel servizio accoglienza e carrozzine, a segnalarci l’esigenza. Siamo pronti a soddisfarla”.

“Sono fermamente convinta – ha dichiarato Adele Patrini, Presidente di CAOS Varese onlus e Consigliere della Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia – che tutti coloro i quali si occupano di Salute debbano ispirarsi ad una scienza che sia espressione di libertà, ricerca, scambio di saperi, considerazione della persona, formazione e solidarietà. Alla luce di questa riflessione si colloca la donazione di oggi, perché evidenzia un volontariato che ottimizza l’offerta in una logica di rete. La collaborazione tra Associazioni è un fatto culturale che urge promuovere nella speranza diventi un modello contagioso. Papa Francesco ci invita a costruire ponti, non muri.”

21 febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs