Varese

Varese, In Provincia stop bando sicurezza dopo osservazioni delle minoranze

polizialocaleA seguito della seconda  riunione dei Capigruppo provinciali , riunitasi a Villa Recalcati, su richiesta dei capigruppo di minoranza  Marco Riganti, Giuseppe  Longhin e Giorgio Ginelli,  per affrontare il tema del Bando “Concessione del servizio di installazione, noleggio e manutenzione di dispositivi per la rilevazione delle infrazioni al codice stradale”, rispetto al quale gli stessi avevano sollevato in precedenza perplessità e criticità, è emersa la necessità di effettuare ulteriori approfondimenti.

Proprio rispetto al bando nei giorni scorsi i consiglieri di minoranza hanno fatto una serie di considerazioni, soprattutto in relazione alla parte gestionale futura del progetto. Le osservazioni sono state recepite e quindi i capigruppo in maniera unanime hanno deciso di sospendere il bando, proprio al fine di valutare in maniera più approfondita una serie di questioni ancora sul tavolo e di affrontare il tema della sicurezza all’interno di un quadro più generale e ampiamente condiviso.

Quello della sicurezza stradale, infatti, resta un tema strategico nell’agenda dell’amministrazione provinciale e la volontà del Presidente e dei consiglieri è quella di arrivare a una decisione comune. Una posizione questa che trova tutti concordi, tanto che i consiglieri hanno già avuto modo di portare una serie di contributi, proposte e suggerimenti. Non solo, ma proprio sulla sicurezza stradale verrà costituito un Tavolo tecnico di lavoro ad hoc.

Sempre durante l’incontro è stato ribadita la volontà di continuare a lavorare sul tema e l’intenzione di coinvolgere i sindaci di tutta la provincia, affinché segnalino gli eventuali punti critici viabilistici, con l’obiettivo di arrivare così a delineare un quadro di riferimento più preciso e dettagliato. Questo perché, già nelle scorse settimane alcuni Sindaci hanno chiesto di essere coinvolti nella progettazione degli eventuali interventi sulla sicurezza portati avanti da Provincia. Infine di sicurezza si parlerà anche al prossimo incontro di Upl, un’occasione per confrontarsi e conoscere come le altre realtà provinciali si stanno muovendo sul tema. Insomma uno stop utile a riconsiderare il quadro generale, ma anche a ribadire che l’obiettivo primario resta migliorare la sicurezza sulle strade provinciali e valutare la fattibilità di una serie di interventi di manutenzione.

 

14 febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs