Fagnano Olona

Fagnano Olona, “A ta l’ho dì, talò!”, dialetto, musica e versi al Castello Visconteo

Due belle bosine

Due belle bosine

L’Associazione Culturale 2L Lombardia Lucania e la Pro Loco Fagnano Olona, con il patrocinio del Comune, organizzano al Castello Visconteo per sabato 18 febbraio 2017, alle ore 21, l’evento “A ta l’ho dì, talò!” conoscere il dialetto tra Poesia e Musica interamente dedicato al dialetto, per scoprirne le origini e sentire tante curiosità.

Ad ingresso Libero, la serata vedrà la partecipazione di alcuni poeti fagnanesi – Pinuccia Bossi, Costanzo Tognola e Paolo Bossi – che declameranno nella millenaria Sala Consiliare i propri componimenti in vernacolo, ai quali si affiancherà la performance dal vivo di un gruppo di noti artisti.

Sarà infatti proposto il progetto musicale “A ta l’ho dì, talò!”, che tanto successo ha riscosso grazie all’idea di mettere in musica il dialetto bustocco ed in particolare la genialità poetica dialettale di uno dei più famosi cultori della lingua locale: il Ginetto Grilli. Al suo fianco si esibiranno il maestro Fabio Gallazzi, noto direttore d’orchestra, e Umberto Rosanna, medico con la passione del canto.

Il progetto è nato con la registrazione del primo brano, dal titolo “A ta l’ho dì, talò!”, con testo di Grilli e musicata da Gallazzi e Rosanna con il supporto di un giovanissimo gruppo musicale lombardo: i Ciaparatt (Ettore Zanzottera, Giacomo Centonze e Simone Turcolin) e cantata da Umberto Rosanna con gli stessi Ciaparatt e i ragazzi delle Scuole Tommaseo. Diventato virale il video della canzone – curato dall’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni con la regia di Andrea Castellanza, e proiettato come video d’apertura nella serata di gala del Busto Arsizio Film Festival 2016 – il trio ha dato vita ad altri quattro brani in lingua bustocca (Cunt i paol da Busti; Lassa perdi e tiaman pu; Ul Gran Cuncertu, A filastroca dul regulamentu par mangià pulidu e senza trasà) che sono stati raccolti in un Cd di recente pubblicazione, e che sarà disponibile nel corso della serata.

Il nostro dialetto viene da taluni considerato “duro o poco armonico”. Questi brani, alcuni addirittura romantici, dimostrano come la musica possa addolcire qualsiasi lingua e soprattutto come, il nostro, sia un dialetto che si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di musicalità e talmente trascinante che, grazie alla musica, viene apprezzato, cantato e ballato anche dai più giovani.

“Era da qualche tempo – commentano Marianna Panebianco, Presidente dell’Associazione 2L Lombardia Lucania, ed Armida Macchi, Presidente della Pro Loco Fagnano Olona – che volevamo organizzare un evento incentrato sul dialetto, sulla lingue e le tradizioni dei nostri nonni. Siamo contenti di riuscire ad abbinare la lettura di testi dialettali alla possibilità di ascoltarne altri musicati, e siamo onorati di ospitare al Castello Visconteo il Sig. Ginetto Grilli con il maestro Fabio Gallazzi e il Dott. Umberto Rosanna. Siamo certi che sarà una serata entusiasmante, ricca di divertimento e di improvvisazione, perché i presenti potranno fare domande per conoscere aspetti particolari e meno noti del dialetto. Un connubio speciale, tra la storia millenaria del maniero visconteo e la cultura locale, della quale il dialetto è la linfa vitale. Come quella all’interno di una pianta che vuole tornare a germogliare”.

Per ulterioti informazioni: http://www.proloco-fagnanoolona.org/2017/a-ta-lho-di-talo-conoscere-il-dialetto-tra-poesia-e-musica/

14 febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs