Varese

Varese, Rinasce l’Associazione Mazziniana intitolata a Giovanni Bertolè Viale

La presentazione dell'associazione che si richiama a Mazzini

La presentazione dell’associazione che si richiama a Mazzini

E’ ri-nata a Varese una sezione dell’Associazione Mazzinìana Italiana, perchè? Già era esistita negli anni 70 del secolo scorso una sezione dell’associazione che aveva contribuito a diffondere  i principi propugnati nel corso del Risorgimento Italiano dal grande apostolo della libertà e dell’unità d’Italia Giuseppe Mazzini. Presenti al lancio della nuova associazione Carlo Manzoni, Leonardo Tomassoni, Roberto Gervasini.

A tanti anni di distanza da allora alcuni di coloro che avevano fatto parte di quella sezione o che comunque avevano condiviso gli ideali mazziniani e repubblicani di libertà, giustizia sociale, responsabilità civile, solidarietà, rispetto per l’uomo, hanno sentito il bisogno di riprendere quel filone ideale e ribadire il pensiero del grande apostolo dell’unità d’Italia.

Pensiero che è andato perduto nella confusione dell’ignoranza, degli egoismi  personali e di gruppo, della paura di tutto ciò che é diverso e della chiusure mentali e materiali che la società e la politica oggi ci propongono. Ecco, i nuovi mazziniani vogliono riprendere il filo del pensiero di Giuseppe Mazzini e riproporlo soprattutto ai giovani che poco sanno anche perché poco hanno imparato a scuola sui fatti e sugli ideali del nostro Risorgimento.

La sezione A.M.I. di Varese era allora presieduta e animata dal compianto professor Giovanni Bertolè Viale, indimenticato mazziniano varesino, per lunghi anni professore di greco e latino al Liceo Classico “Ernesto Cairoli”, emblematica figura di stampo risorgimentale che seppe trasmettere a intere generazioni di allievi  ideali mai tramontati di  cultura, di solidarietà, di progresso sociale e di rispetto per tutti gli uomini in quanto tali.

Ecco perché i mazziniani di oggi, che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e apprezzare il suo pensiero, hanno pensato di dedicare la nuova sezione al Professor Bertolè Viale.

“L’A.M.I., come recita il suo Statuto, è un libero sodalizio di cultura, di educazione e di propaganda, indipendente dai partiti; riafferma l’unità e l’indipendenza della Repubblica Italiana; si propone lo svolgimento e l’attuazione dei principi morali, politici, giuridici e di emancipazione femminile della tradizione repubblicana che in Italia ha avuto la sua più alta espressione in Giuseppe Mazzini, ed il compimento dell’unità federale europea  …”

Le attività della sezione si muoveranno nel solco ideale di quello che lo statuto definisce attraverso conferenze, momenti celebrativi e commemorativi, spettacoli si stanno cominciando ad abbozzare con contatti con studiosi, uomini di cultura e dello spettacolo di Varese e non solo.

E’ presto per presentare un programma di eventi. Ma si sta lavorando e presto sarà formulato e lanciato un programma.

Oggi è l’anniversario della fondazione della Repubblica Romana del 1849. In memoria di quella data memorabile, tappa fondamentale del Risorgimento Italiano, il professor Leonardo Tomassoni ha parlato  brevemente della “Costituzione della Repubblica Romana”  il lascito più importante di quel periodo, i cui valori, sempre attuali, furono poi la base per la stesura di tutte le Costituzioni repubblicane e democratiche che seguirono.

9 febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs