Varese

Varese, Congresso Sinistra Italiana: Pd bocciato, diritti e lavoro al centro

Da sinistra Mezzanzanica e Todeschini

Da sinistra Mezzanzanica e Todeschini

Un partito che dica veramente qualcosa di sinistra. Si è svolto nel pomeriggio presso la sede di Filmstudio 90 il congresso provinciale di Varese di Sinistra Italiana, neonata formazione che dal 17 al 19 febbraio celebrerà il congresso nazionale a Rimini. Il momento congressuale varesino ha designato quali delegati al congresso nazionale Claudio Mezzanzanica (Comerio) e Leonardo Balzarini (Sesto Calende).

La nuova formazione non riunisce però tutta l’area a sinistra del Partito democratico: entra Sel, mentre restano fuori Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani.

Parecchi gli interventi che si sono succeduti nell’assemblea a commento e approfondendo il documento nazionale. Introduzione di Claudio Mezzanzanica e poi intervento di Valerio Todeschini, che ha rimarcato soprattutto il problema della disoccupazione giovanile. Cinzia Colombo ha sottolineato la tematica dei diritti sociali e civili come centrali nel nuovo partito. E’ intervenuto Rocco Cordì, che ha evocato lo scenario cittadino, sostenendo, a proposito del centrosinistra a Palazzo Estense, che “questa maggioranza non ce la fa”. Ha parlato anche Flavio Pandolfo, già candidato a sindaco di Varese, che ha accennato alla necessità di dare rappresentanza a soggetti come le partite Iva.

Per quanto riguarda i rapporti con il Partito Democratico, più interventi si sono soffermati sulla questione, sostenendo che l’alleanza con il Pd al momento è fuori questione. Anzi, qualcuno ha sostenuto che “il Pd appartiene all’altro campo, è nostro avversario”.

Diversi anche gli interventi o i messaggi delle realtà politiche e sociali che sono state invitate al congresso. E’ intervenuta una rappresentante dell’Unione degli studenti. A nome della Cgil di Varese è intervenuto Marco Martignoni: “Abbiamo bisogno di un partito che in Parlamento rimetta al centro il tema del lavoro”. E’ stato letto un messaggio augurale del presidente di Anpi provinciale, Ester De Tomasi. Giorgio Maran di Possibile, che ha dichiarato che uno dei problemi a sinistra è la difficoltà di fare massa critica e dunque resta necessario praticare il dialogo con le altre componenti.

Le cariche all’interno della Sinistra italiana a livello locale saranno stabilite dopo il congresso nazionale.

 

 

 

 

5 febbraio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs